ANNO 9 n° 178
Consegnati i locali del nuovo centro di cure primarie di Bolsena
La struttura diventa parte del nuovo modello che la Asl sta costruendo nella Tuscia
17/05/2019 - 15:47

BOLSENA - Questa mattina sono stati consegnati ufficialmente i locali che ospiteranno il nuovo centro di cure primarie di Bolsena. La struttura è stata concessa dall’Amministrazione comunale alla Asl di Viterbo in comodato d’uso gratuito per 25 anni. All’incontro hanno partecipato il sindaco Paolo Equitani e il direttore sanitario aziendale Antonella Proietti.

Gli spazi, confortevoli e facilmente accessibili alla popolazione, così come le attività programmate al suo interno, saranno operativi nelle prossime settimane, al completamento delle procedure di accreditamento, attualmente in corso.

L’apertura del centro di Bolsena si inserisce all’interno del nuovo modello aziendale delle cure primarie che la Asl di Viterbo sta costruendo nella Tuscia e i cui punti cardine sono la rimodulazione dell’offerta della specialistica ambulatoriale, la revisione e la redistribuzione delle ore di attività su tutto il territorio provinciale, anche nell’ottica dell’attuazione delle reti cliniche e dei percorsi integrati di cura che si stanno attivando in azienda.

“Una nuova struttura organizzativa – commenta il direttore generale della Asl, Daniela Donetti - che si sta definendo nel tempo e che mira a un obiettivo ambizioso: quello di fare rete, non solo tra i professionisti, ma anche con le istituzioni e con la cittadinanza, per un modello di sanità sostenibile e sempre più prossima ai bisogni di salute delle persone”.

Il nuovo modello di cure primarie che la Asl sta realizzando si basa sul concetto di prossimità degli interventi che avvicina il professionista al cittadino, con azioni proattive incentrate sulla prevenzione oltre che sulla cura. Inoltre, attraverso la diffusione di strutture sanitarie intermedie, come le case della salute e i centri di cure primarie, è possibile creare un ponte tra l’ospedale e il domicilio del paziente.

“In questa nuova vision della Asl - prosegue Daniela Donetti - la comunità è vista come risorsa fondamentale, così come l’integrazione tra professionisti che devono fare da filtro e da orientamento, procedendo con il reclutamento del paziente al percorso più idoneo e inviandolo, in maniera tempestiva e appropriata, verso i centri di eccellenza quando se ne presenta la necessità. Quindi fare la cosa giusta, al momento giusto e nel posto giusto. Bolsena è un esempio di come si possa mettere in sinergia i diversi portatori di interesse con un progetto finalizzato al comune obiettivo della tutela della salute dei cittadini. Grazie alla lungimiranza dell’Amministrazione comunale, ora possiamo mettere a disposizione di un intero comprensorio una struttura che interagirà in stretto contatto con la casa della salute di Bagnoregio e con la rete ospedaliera. Un centro, inoltre, che potrà erogare prestazioni sanitarie di qualità anche alla popolazione turistica, molto numerosa nei mesi estivi a Bolsena”.

“Grande soddisfazione per l’apertura di questo nuovo ambulatorio a servizio dei cittadini di Bolsena – commenta il sindaco Paolo Equitani - e a quelli dell’intero comprensorio. Rappresenta una sanità sempre più vicina ai cittadini attraverso operatori qualificati in grado di rispondere in tempi rapidi alle esigenze crescenti della nostra comunità. Colgo l’occasione per ringraziare il direttore generale Daniela Donetti per l’impegno profuso, acciocché questa opera si realizzasse, e tutto il personale Asl che si è prodigato e impegnato nella realizzazione di questo poliambulatorio”.






Facebook Twitter Rss