ANNO 8 n° 290
Confartigianato, grande successo per il premio ''Riconoscimento al lavoro''
18/12/2017 - 13:06

SORIANO NEL CIMINO - Riceviamo e pubblichiamo da Confartigianato Viterbo:

Si è svolta ieri domenica 17 dicembre nell’ambito della Festa di Natale organizzata dal Comune di Soriano, in collaborazione di Confartigianato e della locale Pro-Loco, la I edizione della premiazione ''Riconoscimento al Lavoro''.

Il Comitato Comunale Confartigianato di Soriano nel Cimino ha deciso di istituire questo premio per riconoscere il valore del lavoro artigianale e imprenditoriale degli pmi del territorio. Un premio dedicato anche alla fedeltà associativa, al saper fare degli artigiani. Sono stati premiati, tra gli associati sorianesi, per il loro particolare impegno e dedizione dimostrati nel proprio lavoro Massimiliano Panfili, come Imprenditore meritevole 2017, Andreani Carla, Donna Artigiana 2017, Saltamacchia Davide , Giovane Artigiano 2017, Quinto Berti, Artigiano in pensione 2017 e Buzi Leonardo, che ha ritirato il premio in ricordo dell’artigiano Buzi Donato.

La premiazione ha avuto luogo domenica all’interno dell’ufficio turistico comunale in Piazza Vittorio Emanuele II.

Oltre ai premi consegnati il Sindaco Fabio Menicacci, nella sua veste anche di Segretario nazionale ANAP e ANCOS e il Consiglio direttivo del Comitato comunale di Confartigianato hanno rivolto un pensiero a Roberto Catalani, artigiano sorianese, socio Confartigianato, prematuramente scomparso la settimana scorsa, la cerimonia di premiazione è stata dedicata a lui.

''Un appuntamento importante il Premio Riconoscimento al Lavoro, la I edizione ha avuto un notevole successo e celebra il lavoro artigianale ed il senso di appartenenza alla nostra Associazione'', è quanto afferma il presidente del Comitato Comunale di Confartigianato di Soriano nel Comino, Michael Del Moro.

''Da un lato si premia la tradizione e la longevità imprenditoriale, dall’altro l’innovazione e le nuove aziende, i giovani imprenditori, che si affacciano al nostro mondo associativo. Per i primi è un prestigioso punto d’arrivo a testimonianza dell’impegno profuso, per gli altri un incentivo alla buona volontà, capacità e determinazione che stanno dimostrando nel vivere la nuova avventura nel nostro comparto'', conclude Del Moro.






Facebook Twitter Rss