ANNO 8 n° 169
Concerto della Camerata Polifonica Viterbese
L'evento di beneficenza si terrà sabato nella chiesta di S. Valentino e Ilario
22/02/2018 - 16:23

VITERBO - Sabato 24 febbraio, alle 18,30, nel suggestivo scenario della Chiesa di San Valentino e Ilario di Villanova – Viterbo, si terrà il concerto con musiche e canti medioevali intitolato 'Il sacrilego omicidio di Enrico di Cornovaglia” avvenuto proprio nella Chiesa del Gesù in Viterbo nel marzo 1271. L'intero ricavato della serata 'speciale' sarà devoluto interamente per la ristrutturazione in corso dei locali pastorali e sportivi della Parrocchia.

Questo concerto di beneficenza, patrocinato dal Comune di Viterbo e dalla Diocesi, ci condurrà in un'atmosfera particolarmente suggestiva; ci riporterà in quella Viterbo medioevale, nel periodo in cui era il centro della cristianità in quanto sede della Chiesa Cattolica Romana.

L’evento sarà presentato dalla Camerata Polifonica Viterbese “Zeno Scipioni”, una fra le più antiche corali della Città di Viterbo, che nel 2016, ha festeggiato i suoi 50 anni di attività musicale.

A dirigere il concerto sarà il M° Fabrizio Bastianini, musicista molto apprezzato a livello nazionale ed anche all’estero, dove ha diretto concerti polifonici, tra l’altro, anche nella Sala dei Concerti del Comune di Vienna ed ultimamente a Budapest.

Il concerto sarà articolato in una lettura di alcuni paragrafi tratti dalla “Storia di Viterbo – II volume” di Cesare Pinzi, paragrafi che ci riportano in un periodo fondamentale e storicamente importante per la nostra città ed un repertorio di brani medioevali, tratti, buona parte dal Livre de Vermell de Montserrant che ben si inseriscono nel clima di questo specifico periodo storico.

Accompagneranno la Camerata Polifonica Viterbese, un gruppo di giovani diplomati in Musica antica di Assisi, l’Ensamble Aubespine che, con i loro strumenti medioevali, faranno rivivere l’atmosfera dei motivi dell’epoca.

La voce narrante i tragici avvenimenti del periodo che lo storico Cesare Pinzi descrive nella sua “Storia di Viterbo” del 1887 sarà di Gianpaolo Moncelsi

 






Facebook Twitter Rss