ANNO 9 n° 201
Come trovare il lavoro che ti piace, al costo di cambiar città
04/05/2017 - 17:05

 

Trovare un lavoro che sia soddisfacente, coinvolgente e al tempo stesso remunerativo: ovvero il sogno di tutti i giovani italiani che stanno scoprendo il mondo del lavoro, freschi di laurea e di aspettative. Nonostante non sia facile e nonostante il fatto che il lavoro perfetto non esista, va comunque detto che con un pizzico di abilità è possibile non solo approcciare il mondo del lavoro trovando qualcosa che sia piacevole e idoneo alle tue caratteristiche, ma anche trovare finalmente una professione che possa farti dimenticare la disoccupazione.

 

Manuale di sopravvivenza per lavori poco piacevoli

Nel caso in cui hai già trovato un lavoro che, purtroppo, non si è rivelato all’altezza delle tue aspettative, sappi che non sei l’unico che ha dovuto imparare sulla propria pelle a confrontarsi con professioni debilitanti e poco stimolanti. In ogni caso, dato che a contare è il Dio Denaro, esistono alcune tecniche per fartelo piacere, o quanto meno per renderlo meno odioso in attesa che arrivi quello desiderato. Potresti ad esempio far finta di svolgere il lavoro dei tuoi sogni, creandoti una postazione diversa e imparando a pensare positivo, e a fare tutto come se fosse la prima volta. Infine, puoi anche pensare al passato e al futuro: sei stato in situazioni peggiori e sicuramente un domani avrai occasioni professionali migliori.

 

Cambio lavoro: come fare?

Se il lavoro risulta essere troppo insopportabile o stressante e capisci di aver raggiunto il limite, allora è il caso che cominci a guardarti in giro alla ricerca di una nuova professione, magari prendendo anche in considerazione la possibilità di trasferirti in una grande metropoli. Come fare? Puoi ad esempio cercare nuovi stimoli e ispirazione consultando le numerose offerte di lavoro a Roma contenute da portali come it.jobrapido.com: potrai così filtrare per molti parametri e visionare solo gli annunci perfettamente in linea con le tue esigenze e con i tuoi desideri, scoprendo cosa ha da offrire questa grande città non troppo lontana da Viterbo. Si tratta di una soluzione ottimale in quanto veloce e telematica, il che ti consente di non rubare tempo al lavoro che – anche se lo detesti – rappresenta comunque ciò che ti consente di portare il pane a casa.

 

Altri consigli per cambiare lavoro

Gli uffici di collocamento rappresentano una soluzione evergreen per chi desidera cambiare lavoro, e anche in questo caso la fatica è pressoché nulla: dovrai semplicemente recarti all’ufficio, consegnare il tuo curriculum vitae, indicare alcune preferenze ed attendere. Nel caso in cui dovessero aprirsi delle posizioni in linea con le tue competenze ed i tuoi titoli, verrai contattato per cominciare l’iter che potrebbe portarti a cambiare finalmente lavoro. Infine, esistono anche altri mezzi per cercare di smuovere le acque, in totale indipendenza: potresti ad esempio compilare una lista di aziende presso le quali ti piacerebbe lavorare, e recarti nelle loro sedi lasciando il tuo curriculum. E lo stesso discorso può essere fatto per le autocandidature via mail.






Facebook Twitter Rss