ANNO 7 n° 352
Colpo Viterbese, arriva il bosniaco Nadarevic
Il centrocampista offensivo nuovo rinforzo per Cornacchini
13/10/2016 - 09:30

di Stefano Renzo

VITERBO – Colpo di mercato per la Viterbese. Alla corte di mister Cornacchini arriva l'esterno d'attacco bosniaco Enis Nadarević. Classe 1987, 184 centimetri per 78 chili, il giocatore conta tre presenze in A col Genoa e tanta serie B con Trapani, Bari, Novara e Varese. Il giocatore, adattabile sia in un tridente offensivo che come esterno di un 4-4-2, è uno di questi giocatori duttili che tanto piacciono al tecnico gialloblu. Si tratta di un rinforzo importante che, nelle intenzioni del patron Camilli, va a completare il reparto avanzato della Viterbese. Nadarević è arrivato ieri nel tardo pomeriggio al Rocchi e firmerà stamattina il contratto con i gialloblu.

La squadra A Grotte di Castro, alle 15, oggi la Viterbese fa le prove in vista della trasferta di domenica a Gorgonzola, sul campo della Giana. Come avversario per il test di oggi, i gialloblu hanno scelto l’undici del Roselle di Grosseto, compagine che partecipa al campionato di Prima categoria toscana e che sulle magliette ha lo stesso sponsor della Viterbese, la Ilco.

Per mister Cornacchini l’opportunità di provare uomini e schemi al fine di iniziare a sciogliere gli eventuali dubbi che può avere sugli undici da proporre inizialmente al team milanese che, va detto, aspetta la gara di domenica meditando il riscatto alla inopinata sconfitta subita ad Olbia nell’ultimo turno. Si può essere quasi certi che il tecnico della Viterbese poche o punto indicazioni manderà all’esterno sulle sue scelte. Come sua abitudine, c’è da credere che mischierà ancora una volta le carte spedendo in campo, nell’arco della partita, due squadre diverse quanto improbabili e ciò per evitare che gli stessi giocatori si possano sentire dalla parte dei titolari o da quella delle riserve con largo anticipo.

Sugli uomini, insomma, alcune incertezze rimarranno sicuramente fino a domenica; sull’assetto tattico, invece, qualcosa potrebbe già essere individuato nel galoppo di oggi pomeriggio, quando, tra l’altro, Cornacchini dovrà vedere e valutare le caratteristiche di Simon Colina Diminguez, il giovane centrocampista spagnolo che da due giorni è aggregato in prova. Sarà lui il secondo rinforzo, in questo caso under, annunciato dal patron Piero Camilli, dopo Nadarević?

L’organico gialloblu per la trasferta lombarda è disponibile al completo. Pienamente recuperato anche Marco Mallus che potrebbe proporre la sua canditura per tornare, dopo aver saltato cinque partite, a competere per un posto sulla linea difensiva. Ed il suo eventuale recupero garantirebbe la presenza di un centrale portato in misura maggiore dei suoi colleghi di reparto anche alla impostazione del gioco, di un difensore capace di uscire dalla propria area palla al piede per iniziare l’azione propositiva. E con l’organico al completo, mister Cornacchini potrebbe anche fare un pensierino al ritorno del 3-5-2, anche se, non va sottovalutato, il 4-3-3 proposto nelle ultime settimane ha portato frutti copiosi, almeno sul piano dei risultati.

Detto dell’amichevole di oggi, la cronaca impone di riferire del lavoro svolto ieri dai gialloblu. I quali al mattino, divisi in due gruppi, hanno lavorato sodo agli ordini del preparatore atletico Mario Fei e sotto lo sguardo attento di Cornacchini e del suo secondo Tasso, alternativamente in palestra e negli spazi attorno al terreno di gioco del Rocchi; del pomeriggio la squadra si è invece spostata sul campo della Scuola Sottufficiali per un'abbondante razione tecnico – tattica con tanto di partitella finale.

Definita nei particolari, infine, la trasferta in terra lombarda. La Viterbese partirà dal Rocchi alle 8,30 di sabato mattina e farà tappa a Modena dove sosterrà l’allenamento di rifinitura e consumerà il pranzo. Nel pomeriggio di nuovo in pullman per raggiungere l’hinterland milanese dove rimarrà fino a quando, domenica, sarà tempo di raggiungere lo stadio di Gorgonzola.






Facebook Twitter Rss