ANNO 9 n° 144
Claudia Nunzi ricomincia...dal centro storico
L'ex assessora pubblica su Facebook il suo ''manifesto politico'': ''Qualcuno diceva che le idee muovono il mondo, io aggiungo che facendo l’ordinaria amministrazione si tira solo a campare!''
24/04/2019 - 06:44

VITERBO - (a.v.) Claudia Nunzi ricomincia dal centro storico. L'avventura in politica dell'ex assessora al Termalismo e alla Polizia Municipale potrebbe ripartire molto prima di quanto si immagini, come rivelato da Viterbonews24 nelle scorse settimane. Se all'inizio erano soltanto voci di corridoio, adesso ci pensa la stessa 29enne ad alimentare i rumors su un suo ritorno alla vita pubblica, alla guida – chissà – di un nuovo movimento civico, libero e indipendente dall'influenza dei partiti sull'esempio di quanto fatto nel 2013 dall'amica/collega Chiara Frontini.

Ieri mattina la bella Claudia, ''live'' dal suo negozio di magliette in via Mazzini, ha infatti pubblicato un lungo post su Facebook, accompagnato da uno scatto in piazza della Crocetta, che ha tanto il sapore di un vero e proprio manifesto politico. ''Ricomincio da qui... da dove ho deciso di aprire il mio Atomo23!'', esordisce la 29enne. ''Ricomincio da qui perché il Centro Storico deve essere il cuore pulsante di una città e io amo stare in silenzio nel mio negozietto ad ascoltare il suo battito... Lo sento nel rumore che fa l'acqua della fontana della Crocetta, lo sento nel rumore che fa oggi la pioggia sui sanpietrini, lo sento nelle voci dei bambini e dei ragazzi quando escono da scuola ad ora di pranzo!''.

''Ma a volte – continua – sento anche dei rumori stridenti: quello delle serrande dei negozi che chiudono, quello delle auto che rendono la camminata dei pedoni un trauma, quello dei camion che usurano quei sanpietrini, quello dei pochi commercianti rimasti che si lamentano perché il centro è ormai quasi morto, quello dei pochi residenti rimasti! Io penso che per cambiare le cose ci voglia coraggio e soprattutto idee condivise e una programmazione dettagliata degli interventi da fare!''.

''Come mi piacerebbe vedere il Centro Storico?'', si chiede Claudia Nunzi. Ed ecco la sua risposta: ''Mi piacerebbe vederlo chiuso almeno il fine settimana alle auto e aperto ad eventi, festival di nicchia e spettacoli teatrali anche sulle piazze, mi piacerebbe vedere più botteghe tradizionali, mi piacerebbe vedere una cartellonistica e una segnaletica stradale nuova, mi piacerebbe vedere le facciate delle case libere dai cavi elettrici e dal cemento che si sgretola, mi piacerebbe vedere più aziende che investono grazie a sgravi fiscali e incentivi, mi piacerebbe anche vedere i vigili che vanno in giro a piedi e che siano un punto di riferimento per la città!''.

''Ma soprattutto – aggiunge – mi piacerebbe una nuova viabilità cittadina, non come quella attuale studiata per allontanare le persone dal centro, mi piacerebbe vedere delle navette elettriche che da ogni quartiere delle città possano portare le persone verso il centro! Tutto questo deve essere potenziato con una forte promozione turistica del territorio anche e soprattutto nel mondo digitale, con campagne di influencer marketing mirate, che creino un turismo lento ed esperenziale, con le reti turistiche tra i paesi della Tuscia, perché è unendo le forze che si raggiungono gli obiettivi e non stando chiusi dentro le nostre mura medievali! E io sogno che il motore di tutto sia proprio il Centro Storico!''.

''Qualcuno diceva che le idee muovono il mondo, io aggiungo che facendo l’ordinaria amministrazione si tira solo a campare!'', conclude l'ex assessora che non dimentica infine il suo celebre hashtag #AvantiPerViterbo. Sarà forse questo il nome scelto per il nuovo progetto civico? Ah, saperlo...






Facebook Twitter Rss