ANNO 9 n° 323
Christmas Village, entro fine mese le prime risposte
Fondazione ha incontrato il sindaco. Il Comune verso il bando mentre si attende la decisione del giudice sugli allestimenti
07/09/2019 - 06:36

VITERBO – (MDL) Natale a Viterbo con Caffeina o con altri imprenditori? Un punto nella diatriba tra la Fondazione e i privati della società Fantaworld sarà messo entro la fine del mese dal Comune di Viterbo. L’amministrazione dovrà decidere a chi affidare le piazze per la realizzazione dell’evento. L’altro punto lo metterà il giudice Bonato, a cui la Fantaworld (la società che ha gestito l’evento lo scorso anno) si è rivolta con una procedura d’urgenza, che dovrà stabilire a chi spetta la proprietà di parte degli allestimenti del villaggio di Natale.

Per quanto riguarda l’amministrazione comunale, ieri mattina il sindaco ha incontrato il presidente della fondazione Caffeina, Carlo Rovelli. Un incontro che è stato comunque aggiornato alla prossima settimana. ''Sono soddisfatto – dice il sindaco Arena - di come hanno reso Caffeina un evento importante per la città, ma dobbiamo comunque seguire le procedure''.

E sulle procedure è in programma una riunione di maggioranza nel corso della quale si deciderà se ricorrere al bando pubblico. ''Una cosa è certa – prosegue Arena - se la stessa piazza la chiedono in tre non posso scegliere a chi darla in base a chi mi è più simpatico. Ci sono due richieste valuteremo in maggioranza se fare il bando''. Una scelta che, a quanto pare, sembra obbligata. Il sindaco assicura che: ''decideremo e partiremo subito. Già dalla fine del mese sapremo l’esito della procedura''.

Fondazione Caffeina ha già fatto sapere di avere altre proposte oltre Viterbo ma di questo ieri mattina non si è parlato con il sindaco. ''Viterbo non è stata mai messa in discussione. Non mi è sembrato che avessero l’intenzione di abbandonare la città. Se Fondazione ha un’organizzazione tale che le consente di fare l’evento anche in altre 5,6, 10 città io non posso che essere felice perché vuol dire che è questa realtà cresce e si allarga. Ma non entro nel merito della loro organizzazione e della loro espansione''.

Intanto a giorni è attesa anche la decisione del giudice del tribunale civile di Viterbo che dovrà esprimersi sulla richiesta di sequestro preventivo di alcuni allestimenti che la società Fantaworld sostiene di aver acquistato lo scorso anno da Spazio Eventi (la società che ha gestito il Christmas Village nelle prime due edizioni) e che quest’ultima a luglio di quest’anno avrebbe rivenduto a Fondazione Caffeina.

Sullo sfondo di questa vicenda una sfilza di creditori di Caffeina che attendono ancora di essere pagati.

A STRETTO GIRO DI POSTA E' ARRIVATA LA REPLICA AD ARENA DA PARTE DEL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE CAFFEINA. CLICCA QUI PER LEGGERLA

Facebook Twitter Rss