ANNO 9 n° 142
''Chi non paga 50 centesimi per fare due passi in meno è un imbecille''
Con la primavera è di nuovo parcheggio selvaggio nelle piazze della città
La polizia municipale annuncia il giro di vite
12/05/2019 - 07:20

VITERBO - ''Chi non paga 50 centesimi per fare due passi in meno, è un imbecille''. Parola di Paolo Bianchini, capogruppo di Fratelli d'Italia.

Non usa mezzi termini il politico e imprenditore viterbese per smuovere le coscienze di un'intera comunità e puntare l'attenzione su una delle maggiori problematiche della città: il parcheggio selvaggio che invade e deturpa piazze e strade.

Vera e propria bestia nera per le varie amministrazioni che negli anni si sono succedute alla guida di Palazzo dei Priori, non si è mai riusciti a risolvere il problema: ''Con l'arrivo della bella stagione, ci troveremo auto ovunque - ha proseguito - e credo che non esista simbolo maggiore di inciviltà. A due passi da piazza del Comune o piazza Fontana Grande abbiamo l'enorme parcheggio del Sacrario, che può ospitare decine e decine di autovetture. Perchè lasciarle nel cuore del centro storico? Per fare due passi in meno? Beh, è proprio da imbecilli''. 

Ed ecco allora che, come soluzione estrema alla problematica, entra in gioco la municipale, che annuncia ''controlli nottuni e multe salate per i trasgressori''

''Si raccomanda ai cittadini – ha spiegato Mauro Vinciotti, il comandante della Polizia Locale – di non usare le principali piazze del nostro centro storico come parcheggio. Ricordiamo che dopo le 20 la sosta negli stalli blu è gratuita, mentre dopo le 21 si può lasciare la propria auto al parcheggio di piazza Martiri d’Ungheria, ovvero a due passi dal centro, al costo di cinquanta centesimi per l’intera notte''.

Una riflessione amara, infine, per il capogruppo Bianchini: ''E' triste nel 2019, dover continuare ad agire in maniera coercitiva, quando tutto dovrebbe avvenire spontaneamente''. 






Facebook Twitter Rss