ANNO 9 n° 144
Cesarini: 'Andreani unico candidato sindaco se si vuole uscire dal giurassico'
25/04/2019 - 07:35

TARQUINIA - Il consigliere comunale uscente del Movimento 5 Stelle di Tarquinia, Ernesto Cesarini, risponde alle recenti dichiarazioni del candidato sindaco Maurizio Conversini, e passa in rassegna anche gli altri candidati: 'Il prof. Conversini è sceso in campo per unirsi al gruppo dei 'tre dinosauri', già candidati sindaco di Tarquinia. Mi ha colpito la superficialità con cui ha liquidato la mia scelta di fare un passo di lato per dare spazio alla freschezza di energie e idee del dott. Andrea Andreani, 40 anni, candidato sindaco del M5S. Fa tristezza vedere Conversini unito al coro di chi preferisce vivere di ricordi invece di plaudire a scelte coraggiose e innovative, la prima delle quali è la proposta di un Sindaco giovane e preparato, di cui Tarquinia ha bisogno, perché oggi viviamo in una società ipercomplessa e ipertecnologica, dove le competenze e le conoscenze diventano rapidamente obsolete, e occorrono persone che sappiano leggere ed interpretare la contemporaneità per dare una sterzata al futuro della nostra città.'

'Oggi a Tarquinia abbiamo l'imbarazzo della scelta nel panorama dei candidati sindaci, soprattutto se si vuole rimanere ancorati al giurassico. C'è chi 15 anni fa era sindaco berlusconiano, ed oggi sale sul carro leghista solo perché ha il vento in poppa. C'è poi chi, dopo 10 anni da assessore con Mazzola, si propone per dare continuità a quell'amministrazione PD, senza però mostrarne il simbolo e 'camuffandosi' da lista civica. Veniamo ora a quello che, dopo essere stato 'bocciato' dai civitavecchiesi dopo la sua prima amministrazione, millanta ancora opere fantascientifiche! Una delle tante: un molo proteso per un km davanti alla Riserva Naturale delle Saline per l'attracco di navi da crociera, con il conseguente sconvolgimento di tutti i fragilissimi equilibri costieri, ma soprattutto insostenibile da qualsiasi analisi costi/benefici.

I partiti non hanno avuto il coraggio di portare un po' di freschezza, energie vitali, e immaginano Tarquinia come il 'cimitero degli elefanti'. Si sono imboscati, camuffati per lo più dietro tante liste civiche con cui dovranno fare i conti gli elettori. Pessimo servizio alla democrazia, con i cittadini confusi dal familismo.

Agli elettori la possibilità di scegliere la forza, la determinazione e la competenza di Andrea Andreani per sottrarre la nostra città alla lenta agonia a cui i dinosauri vorrebbero destinarla.'

 

 






Facebook Twitter Rss