ANNO 9 n° 140
Cedimenti nel carcere di Cassino, detenuti trasferiti a Viterbo
Si tratta di un centinaio di reclusi smistati tra la Tuscia e il Reatino
12/03/2019 - 16:25

VITERBO - Sono stati accolti anche presso il carcere di Viterbo alcuni dei detenuti del carcere di Cassino trasferiti dopo che i vigili del fuoco hanno riscontrato un cedimento strutturale di una parte della Casa circondariale cassinate.

La notizia è stata data dal Sappe, il sindacato autonomo di polizia penitenziaria che ricorda che domenica sera alcuni detenuti del carcere di Cassino, al terzo piano della III Sezione detentiva, hanno sentito dei rumori sospetti nell'intelaiatura della struttura e ''ciò ha determinato momenti di apprensione e panico - denuncia Maurizio Somma, segretario nazionale Sappe per il Lazio - Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco per rilievi e accertamenti tecnico strutturali, al termine dei quali è stato disposto l'allontanamento dei detenuti dalle celle essendo stato dichiarata inagibile la III Sezione detentiva''. I detenuti, in tutto un centinaio, sono stati trasferiti nel carcere di Viterbo e in quello di Rieti''.






Facebook Twitter Rss