ANNO 9 n° 265
Caso Monterotondo, ora decide il giudice sportivo
Attimi di terrore per l'infortunio a Benda, ma le opinioni delle squadre divergono
12/11/2013 - 04:01

di Domenico Savino

VITERBO – A un giorno di distanza continua a far discutere la sospensione di Monterotondo – Monterosi, la gara di Eccellenza interrotta al 40’ del primo tempo dopo l’infortunio ad Alessio Benda: il giocatore ha perso i sensi dopo uno scontro fortuito di gioco con il proprio portiere. Il suo cuore ha anche smesso di battere per qualche secondo e solo la prontezza di spirito del medico eretino gli ha salvato la vita.

''I miei ragazzi tremavano come foglie e non ce la siamo sentita di continuare'' è il commento di Paolo Malizia, allenatore del Monterotondo, anch’egli ancora scosso. ''Per noi c’erano le condizioni per proseguire la partita'' è la linea di Marco Scorsini, il tecnico che parla a nome del Monterosi. Attimi concitati: da una parte i giocatori del Monterotondo che, dopo un breve conciliabolo con i dirigenti, redigono un documento e lo sottopongono all’attenzione dell’arbitro: non se la sentono di giocare. Dall’altra il Monterosi fa melina e non firma: attende le decisioni dell’arbitro.

Non è nelle facoltà del direttore di gara interrompere di suo pugno il match, ma non può fare altro che prendere atto del documento del Monterotondo e sospende la partita: si era sullo 0-1 per i viterbesi (rete di Mandro) e che il Monterotondo giocava in dieci uomini avendo già effettuato due sostituzioni. Ora tocca al giudice sportivo del comitato regionale Lazio dirimere la questione, anche se a termini di regolamento i tre punti dovrebbero andare al Monterosi, dal momento che il Monterotondo ha deciso di abbandonare la contesa.

LA POSIZIONE DEL MONTEROSI – A parlare per bocca della società del presidente Cialli è l’allenatore Marco Scorsini. Quei momenti in cui Benda ha rischiato la vita hanno scosso anche lui: ''Voglio innanzitutto dire che siamo felici che il ragazzo stia bene. Devo fare i complimenti al medico del Monterotondo che gli ha letteralmente salvato la vita. Ieri (domenica per chi legge, n.d.r.) ho chiamato l’allenatore Malizia per sincerarmi delle condizioni di Benda e mi ha detto che stava molto meglio''. Poi Scorsini scende nel particolare e spiega: ''Però bisogna stare attenti a non strumentalizzare certe situazioni. C’è stata tanta tensione e tanta paura, questo è vero. Ma forse qualcuno ha suggerito ai giocatori del Monterotondo di ritirarsi. La partita poteva continuare tranquillamente, la decisione del Monterotondo è stata unilaterale e non possono chiederci di firmare una carta in cui ci dicono di non giocare''.

LA POSIZIONE DEL MONTEROTONDO – Di parere avverso Paolo Malizia. Non vuole fare polemica, ma dice comunque ciò che pensa: ''Potevano venirci dietro e non l’hanno fatto. Nessuno di noi se la sentiva di continuare a giocare. Mi aspettavo in questo senso che il Monterosi una presa di posizione, ma non è successo. Forse avremmo noi dovuto chiedere a loro cosa facevano e invece eravamo troppo spaventati per la situazione di Benda. Ho viso i miei ragazzi piangere, ho pensato solo a chiamare l’ambulanza e ho sperato che arrivasse il prima possibile. Fortunatamente il nostro medico è stato bravissimo, ha fatto il massaggio cardiaco in campo. Il comportamento del Monterosi non è stato corretto, hanno approfittato della situazione''.

LA CLASSIFCA DEI MARCATORI

8 GOL: Cerone (Viterbese Castrense)

6 GOL: Spaziani (Futbolclub)

5 GOL: Toscano (Viterbese Castrense); Garat e Artistico (Rieti); Maestà (Nuova Sorianese); Paoloni (Caninese); Bentivoglio (Cerveteri)

4 GOL: Pezzotti (Rieti); Meloni e Ianni (Villanova); Morelli (Grifone Monteverde); Federici (Monterotondo Calcio); Cesaro (Empolitana); Ingrosso (Caninese); Pascucci (Fonte Nuova); Pacenza (Viterbese Castrense); Barile (Futbolclub)

3 GOL: Noviello e Federici (Viterbese Castrense); Andreoli (Nuova Sorianese); Brancati (Fonte Nuova); Spanò (Futbolclub); Ponzio (Ladispoli); Iannotti (Grifone Monteverde); Mereu, Bertino e Silvestrini (Montecelio); G. De Dominicis (Monterotondo Calcio); Giuffrida (Civitavecchia); Gravina (Ladispoli); Agostino (Fregene)

2 GOL: M. Marini, De Francesco e Pero Nullo (Viterbese Castrense); Maimone (Empolitana); Leone e Panunzi Civitavecchia); Monteforte e De Lucia (Nuova Sorianese); Roccisano e Goretti (Caninese); Montepaone (Fregene); Rocchi (Montecelio); Cavallaro (Città di Monterotondo); Sargolini (Grifone Monteverde); Cesarini, Vittori e Calevi (Montefiascone); Sabatino (Rieti); Crisostomi (Montecelio); Marini L. (Villanova); Palmerini (Fonte Nuova); Ferri e Borgognoni (Real Monterosi); Di Chiara (Cerveteri); Berardi (Ladispoli); Nanni (Fregene)

1 GOL: Ingiosi (Viterbese Castrense); Troili (Caninese); Franceschi, Iovino, Temperini e Pagnanelli (Grifone Monteverde); Mattoni e Giordano (Fonte Nuova); Giampaolo, Santori e Tonga (Villanova); Cervini, Giacani e Di Cesare (Empolitana); Maestrelli, Macellari, Chianelli, Bevilacqua e Midulla (Futbolclub); Fiorucci, Maresca e Barbetti (Monterotondo Calcio); Proietti, Flauto, Bellacima e Nami (Montefiascone); Kanku, Luciani, Lazzarini, Pollini e Faina (Nuova Sorianese); Malinconico, Franchitti e Torroni (Real Monterosi); Marvelli, Petronilli e Mannozzi (Ladispoli); Prosperi, Lamback e Federici (Città di Monterotondo); Fiorini, Franceschini e Tartaglione (Fregene); Elisei, Sacripanti e Romagnoli (Civitevecchia); Longo e Gay (Rieti); Abis, Paraschiv, Chierico, Di Giacinto e Lelli (Cerveteri); Severini (Montecelio).





Facebook Twitter Rss