ANNO 9 n° 232
Caprioli rinuncia al confronto pubblico tra candidati
Zezza: ''Una brava persona circondata da squali''
02/06/2019 - 10:25

CIVITA CASTELLANA - Riceviamo e pubblichiamo da Zezza:

Dopo tanto lavoro per organizzare un confronto pubblico tra i due candidati sindaco di Civita Castellana, Tonino Zezza e Franco Caprioli, il comitato elettorale per Caprioli ha deciso di rinunciare al confronto.

Dopo aver concordato le domande ed accettate tutte le stravaganti richieste della Lega, tra cui anche quella di far intervenire tre candidati consiglieri per parte, in modo da far parlare il meno possibile il loro candidato sindaco, il comitato della Lega rinuncia per mancanza di tempo utile e per altri impegni. La verità è che, sulla spinta del vento di Destra che soffia in Italia ed in Europa, è stato scelto un candidato civico, indubbiamente una brava persona, affinché la pecora nascondesse i lupi famelici retrostanti.

I cittadini devono sapere che Caprioli non avrà alcuna possibilità di svolgere il suo ruolo di Sindaco perché circondato da squali in cerca di occupazione o di affermazione del proprio ego. Oltre alla delusione di chi si è impegnato nell’organizzazione, è da sottolineare la mancanza di rispetto verso un prestigioso ed imparziale giornalista come Ugo Baldi, scelto in accordo tra le parti, che si era reso disponibile per l’evento.

Al ballottaggio il confronto deve essere necessariamente sui candidati sindaco. È da notare che gli interventi sui media e sui social della coalizione di Centro Destra, continuano essere quelli dei candidati consiglieri del Centro destra, mentre il candidato sindaco tace, o meglio lo fanno tacere, palesemente per nasconderne incapacità comunicativa ed amministrativa.

Mancando il confronto, continuerò a parlare del programma, delle cose che penso siano necessarie per Civita Castellana.

Ho ricoperto il ruolo di assessore ai Servizi sociali e negli ultimi anni sono state fatte tante cose per i più deboli: è stata raddoppiata la casa famiglia; con il CSE nuovo, abbiamo dato una casa e creato una comunità per i nostri ragazzi speciali; è stato aperto il Centro Alzheimer. Sono stati mantenuti: i campi solari estivi per i ragazzi, i soggiorni al mare per gli anziani, la ludoteca invernale; sono state aiutate le famiglie in difficoltà, ecc. Tutto questo nonostante le difficoltà.

Ora bisogna cambiare strategia e pensare ad aumentare le entrate per continuare a garantire e migliorare i servizi. Abbiamo in progetto, in sinergia con la ASL, di aprire un centro di riabilitazione di neuro psichiatria infantile e progetti di integrazione culturale e linguistica e di tutela di tutte le dipendenze. Nessun Comune nel Viterbese riesce a fornire servizi sociali pari ai nostri.

Contestualmente riceviamo indiscrezioni fatte girare nel Blog delle Stelle in cui si legge che nella lettera inviata alla U.E., Tria e la Lega, avrebbero dichiarato che sono previsti tagli allo stato sociale nel triennio 2020-2022. Secondo il Movimento 5 Stelle “questa scelta è incomprensibile e sono necessarie spiegazioni”. Da medico, da italiano, da persona intellettualmente onesta, mi dichiaro completamente d’accordo con queste dichiarazioni del Movimento 5 Stelle. Gli italiani hanno bisogno di più servizi, più Forze dell’Ordine e maggiore controllo del territorio, per tutelare la sicurezza delle persone. La giustizia ‘fai da te’, non serve ed è pericolosa.

Faccio un appello agli elettori.

Leggete i programmi elettorali, fate le vostre verifiche: il programma del Centro Destra è vuoto!!! Questo significa che nulla verrà fatto nei prossimi anni! Aprite gli occhi, scegliete con la testa! Civita Castellana necessita di un rilancio culturale, turistico, ambientale e ha bisogno di pace sociale. Tutto questo si potrà fare con la condivisione e la partecipazione dei cittadini. Ci vuole una guida ferma e sicura, equilibrata ma flessibile.

E ricordatevi che con “troppi galli a cantare non si fa mai giorno”.

 






Facebook Twitter Rss