ANNO 9 n° 259
Camilli: ''La mia prima soddisfazione da presidente''
22/12/2013 - 17:42

VITERBO - (d.s.) Vincenzo Camilli è un uomo felice. Il presidente gonfia il petto dopo la vittoria della Viterbese. Sta vedendo sbocciare la sua creatura. I frutti delò lavoro sul mercato si vedono. Ha viosto il leone ruggire. Quella grinta che ha sempre chiesto l'ha vista in campo. Ha visto un gruppo che lotta e che fa entusiasmare la piazza. La squadra si sta ritrovando, merito anche di un mini ritiro che ha consentito al gruppo di cementarsi: ''E' un grande regalo che mi ha fatto la Viterbese - esordisce Camilli jr -. Non lo ha fatto solo a me, lo ha fatto ai tifosi, alla società a tutti quanti. La vittoria è giusta e meritata. La squadra è stata diversa rispetto alle altre partite. Anzi non l'avevo mai vista così''.

Camilli ammette anche di aver sbagliato qualche scelta iniziale: ''Ci siamo accorti che qualcosa non andava, ma ora abbiamo rimediato. Adesso è un'altra Viterbese diversa sotto l'aspetto caratteriale. A me piacciono i giocatori che lottano e onorano la maglia e oggi l'ho vista.Mi è piaciuto tutto''.

Giannone è al suo fianco: l'ultimo colpo di mercato ha vergato la sua seconda vita in gialloblu con un gol meraviglioso. Una punizione da favola che ha incantatom il pubblico del Rocchi: ''Giannone è un  giocatore importante che ci serviva. Avevamo delle lacune a centrocampo e con gli interventi fatti sul mercato abbiamo rimediato. E' la gara della svolta? Dico che è la mia prima soddisfazione da presidente. Da domani inizia un altro campionato, ora ci riposiamo e poi ci rimetteremo in corsa per riprendere la marcia''. Non manca la frecciatina al Rieti: ''E' una buona squadra di Eccellenza''.

E Rocco Giannone si dimostra decisivo al primo colpo. E'un condottiero per natura: ''Non potevo sognare un esoprdio migliore, un grande gol che ci ha dato la vottoria in questa partita importnate. Comunque sono contento per lo spirito, sembrava giocassimo insieme da tanti mesi e invece tanti di noi lo hanno fatto solo oggi''.

Infine parola a Punzi, il tenico del Rieti che accetta la sconfitta: ''La Viterbese ha vinto e dobbiamo rendere loro merito. Noi abbiamo fatto meglio nel secondo tempo, ma all'inizio abbiamo sofferto la pressione della Viterbese. Queste sono gare particolari che spesso vengono decise dai singoli e questo oggi è successo. Psicoilogicamente non ne usciamo male, ma abbiamo il dovere di ripartire come fanno le grandio squadre''.





Facebook Twitter Rss