ANNO 9 n° 168
Camilli furioso, fuori Racioppa
Il dg sollevato dall'incarico dopo l'incontro di oggi in Comune sullo stadio
27/05/2016 - 17:01

VITERBO - ''Il direttore generale Massimo Racioppa è stato sollevato dall'incarico''. L'annuncio arriva direttamente dal patron della Viterbese, Piero Camilli, che anticipa la decisione che a breve sarà resa nota da un comunicato stampa ufficiale.

Camilli non ha gradito l'atteggiamento, considerato troppo morbido, che Racioppa ha assunto nei confronti del Comune di Viterbo, dove stamattina si è svolto un incontro con il sindaco Michelini ed i tecnici per gli aggiustamenti allo stadio 'Rocchi'. Il dg, infatti, aveva definito 'positiva' la riunione a Palazzo dei Priori, sebbene una data di inizio dei lavori ancora non fosse emersa.

''Incontro positivo? Ma quale incontro positivo - tuona Camilli -, questi non fanno niente, dobbiamo ancora aspettare che martedì o mercoledì si riunisca la giunta! Questi non fanno niente e io non iscrivo la squadra, perché non si è mai vista una squadra di Lega Pro senza stadio! Ci pensasse il sindaco a fare la serie D, io me ne vado come ho fatto a Grosseto'.

''È inconcepibile l'idea di andare a giocare a Terni o altrove - conclude il patron gialloblu -, il 20 giugno scadono i termini dell'iscrizione e qui ancora non hanno concluso niente. Altro che situazione positiva, solo rinvii! Io così la Viterbese non la iscrivo proprio''.





Facebook Twitter Rss