ANNO 9 n° 259
Calcio - Viterbese,
occhi puntati
su Claudio Andreoli
25/05/2014 - 00:00

VITERBO - Sono giorni di calma apparente in casa Viterbese. Mentre i giocatori sono in ferie e la società sta preparando le carte per presentare la domanda di iscrizione al prossimo campionato di serie D, qualcosa si muove alla voce mercato. La società è comunque attiva: da un lato sta curando gli accordi con il Comune di Viterbo per la convenzione dello stadio Rocchi, dall’altro i dirigenti gialloblu hanno messo gli occhi su Claudio Andreoli, centrocampista classe ’94 di scuola Lazio che ha militato nella passata stagione nella Sorianese.

Il giovane nativo di Nepi ha impressionato proprio nel derby di Soriano, quello che la Viterbese ha vinto 2-3 compiendo un’autentica impresa (era sotto di due reti). Ma di quella partita è rimasta nella testa dei dirigenti la capacità di Andreoli di ribaltare l’azione, la sua corsa sia palla al piede che nello smarcamento, la sua capacità di creare superiorità numerica. Infatti soprattutto nel primo tempo di quella gara la fascia sinistra della Sorianese è stata un incubo per i difensori gialloblu che andarono più volte in difficoltà.

Il tecnico cimino Scarfini ha sfruttato la duttilità di Andreoli: può ricoprire più ruoli, dalla mezz’ala sinistra all’esterno difensivo mancino fino all’attaccante esterno. Può giocare sia in un centrocampo a tre che in una mediana a quattro. Capacità che non sono passate inosservate alla Viterbese che lo ha seguito e ora ha preso informazioni. Andreoli ha fatto la trafila nel settore giovanile della Lazio, è uno dei giocatori che ha collezionato più presenze con la Primavera di Bollini (la stessa squadra che nel 2013 ha vinto lo scudetto di categoria).

Un giocatore completo di sicuro rendimento: inoltre è un classe ’94, quindi un under. Il prossimo anno, infatti, in serie D sono obbligatori quattro under: un ’94, due ’95 e un ’96. Andreoli potrebbe essere un interessante tassello nella batteria degli juniores che spesso nel campionato dilettanti sono il valore aggiunto e fanno la differenza. Nonostante la giovane età Claudio Andreoli ha la giusta esperienza per un campionato di serie D dopo gli anni con la casacca biancoceleste e le presenze in Eccellenza nella Sorianese. E la tappa di Viterbo, in una società ambiziosa che il prossimo anno punterà al salto di categoria, può essere il trampolino di lancio decisivo per la sua carriera.

Intanto sembra essere sfumato il passaggio del titolo sportivo della Flaminia a Soriano. La trattativa va avanti da diversi mesi, ma negli ultimi tempi sembra essersi raffreddata.





Facebook Twitter Rss