ANNO 9 n° 265
Calcio, Vegnaduzzo è un giocatore della Viterbese
Oggi sarà tesserato e potrebbe già esordire nel derby di Cerveteri
14/12/2013 - 02:01

VITERBO – Arriva l’ok per Vegnaduzzo Oggi sarà tesserato e già domani contro il Cerveteri può tornare in campo. La Lega Pro ha ratificato la risoluzione del contratto che legava il puntero argentino all’Ascoli: quindi può essere a tutti gli effetti un giocatore della Viterbese. Il bomber già da tre settimane si allenava a Viterbo sena poter giocare: il suo secondo sbarco nella Tuscia è stata una lunga telenovela: prima ha lasciato Ascoli, poi il corteggiamento della Viterbese e della famiglia Camilli, quindi – raggiunto un accordo di massima – ha chiesto la rescissione alla società abruzzese, infine la Lega Pro che doveva ratificare il tutto. Ora ci sono anche i documenti per firmare e per dare l’ufficialità della seconda “vita” gialloblu di Mattias Vegnaduzzo. Già potrebbe giocare domenica nel derby di Cerveteri e completare un attacco micidiale con Polani.

Ovviamente dipende dalle scelte di Solimina che deve registrare la probabile assenza di Federici: il difensore lamenta un dolore alla schiena e difficilmente verrà schierato. Gubinelli, altro arrivo settimanale (è andato via Noviello) partirà dalla panchina. Mentre la società è sempre alla ricerca di un centrocampista in grado di impostare il gioco. Dopo la trattativa saltata con Giannone e quella sfumata con Travaglione, gli uomini di mercato gialloblu si muovono con circospezione alla ricerca della pedina giusta. E una sarebbe stata trovata: un giocatore che milita in D, ma che ha fatto diversi campionati professionistici. Un play maker serve anche perché l’assenza di Federici impone altre scelte: Solimina sta valutando la possibilità di far giocare dal primo minuto De Vizzi. In tutti i casi sta studiando soluzioni alternative per ovviare il momento contingente. Sarà il mercato a fare il resto. La rifinitura di oggi darà indicazioni utili in vista del match di Cerveteri.





Facebook Twitter Rss