ANNO 9 n° 288
''Buffoni, Buffoni!'' e il Comune dà il via libera al centro commerciale
Ex Mineralneri, ieri il consiglio ha approvato la delibera di interesse pubblico e il cambio di destinazione d'uso. Bagarre in aula dopo il voto
10/08/2019 - 03:59

 

CAPRANICA - (a.v.)  Il Comune di Capranica dà il via libera alla realizzazione del centro commerciale nell'area dell'ex Mineralneri. Ieri pomeriggio in un consiglio comunale ''bollente'' è stata approvata la delibera di attestazione dell'interesse pubblico e il cambio di destinazione d'uso dello stabilimento che passa così da industriale a commerciale.  Infuocate le proteste dell'opposizione, dei numerosi commercianti e dei semplici cittadini che nonostante l'orario e il caldo asfissiante hanno voluto essere presenti in sala consiliare per rimarcare con forza la loro contrarietà al progetto della Millenium Srl, società proprietaria della struttura, che potrebbe mettere in pericolo il futuro delle piccole attività del paese.

''Le motivazioni portate dell'amministrazione a sostegno della volontà di dichiarare il progetto meritevole dell'attestazione di interesse pubblico sono labili e insufficienti, tanto da non reggere a un eventuale ricorso nelle sedi competenti – ha dichiarato prima del voto il consigliere Iezzi (Per migliorare Capranica) citando delle sentenze del Tar e del Consiglio di Stato – Pertanto, per non esporre l'ente a danni economici oltre che di immagine, ci dissociamo dalla vostra decisione''. Il suo collega Virgili ha puntato invece i riflettori sui 300 mila euro di ''contributo straordinario'' che la Millenium Srl verserebbe nelle casse comunali una volta ottenuto il rilascio dell'autorizzazione: ''Come intendete impegnare tale somma? Sperando che sia rivolta a interventi diretti alla popolazione e non al pagamento dei debiti della vostra amministrazione... – ha pungolato l'esecutivo – Quanto inciderebbe sul bilancio comunale? Il 3 percento? Il 5 percento? Se davvero fosse così, voi mettereste in ginocchio l'economia del paese e di intere famiglie solo per questa piccola percentuale in più''.

Franco Cavalieri (Il Timone), a conclusione di un accorato intervento durato quasi un'ora, ha ribadito che ''non esiste un sola ragione per riconoscere il progetto di interesse pubblico'' e ha invitato tutti i consiglieri ''a fare un atto di responsabilità'' votando no ''per poter camminare a testa alta senza il timore di essere additati come coloro che potrebbero avere aperto la strada a una nuova crisi economica a Capranica''. Il sindaco Nocchi, dal canto suo, ha spiegato che l'area dell'ex Mineralneri deve essere comunque ''riqualificata'' sottolineando che l'amministrazione ''non sta facendo nessuna implementazione di cemento''. Il consiglio comunale, dopo aver bocciato la proposta di sospensione presentata da Cavalieri, è passato poi a votare la delibera, approvandola con 8 voti favorevoli e 4 contrari. Subito dopo la votazione si è scatenata la bagarre: dal pubblico in aula sono partiti applausi di scherno, insulti e il grido ''Buffoni!''. 

---------------> CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

Facebook Twitter Rss