ANNO 9 n° 232
Brindisi e fioretti, la Viterbese fa festa
Al T Bar ancora un aperitivo con la squadra organizzato da Gigi Taddeucci
10/05/2016 - 22:28

VITERBO - Aveva detto che se la Viterbese avesse vinto il campionato, lui avrebbe completato l'ospedale di Belcolle. Ma per quello servirebbero i miracoli veri, perciò Luigi Taddeucci, ex giocatore, ex dirigente e, soprattutto, storico tifoso gialloblu, ha voluto onorare il suo fioretto fatto su ViterboNews24 organizzando questa sera al T Bar di via Cattaneo un festoso aperitivo offerto alla squadra e al tecnico, alla presenza del dg del club, degli addetti ai lavori e qualche fan della Viterbese.

Un'occasione divertente, un momento di serenità e spensieratezza per festeggiare un traguardo tanto atteso e tanto agognato da chi la Viterbese la segue da sempre e ce l'ha nel cuore.

''Voglio ringraziare tutti - ha detto Taddeucci -, la famiglia Camilli, la squadra, il tecnico, il dg Racioppa e tutti quelli che oggi sono qui insieme a noi a festeggiare il ritorno, finalmente, della Viterbese nel calcio che conta. Mi auguro che questo sia solo un punto di partenza verso altri importanti traguardi, spero che anche il prossimo anno voi ragazzi rimarrete tutti perché avete meritato la stima di una città intera''.

Gigi Taddeucci ha poi ricordato l'importanza, se si vuole pensare in grande e raggiungere altri obiettivi trionfali, di avere alle spalle una società forte e solida come quella gialloblu. ''La famiglia Camilli - ha concluso - ha ridato alla Viterbese la dignità che aveva perso negli ultimi anni''. Parole sante. E allora via, calici al cielo, per tanti brindisi gialloblu. Ma con moderazione, che domenica c'è subito un altro importante appuntamento a Siracusa.

Per quanto riguarda i fioretti gialloblu, il prossimo è fissato per giovedì 12 maggio intorno alle 18 all'Antica Latteria di Porta della Verità, dove la famiglia Zena terrà fede alla sua promessa con un gusto di gelato in onore dei gialloblu. 





Facebook Twitter Rss