ANNO 7 n° 264
Bonucci, viterbese famoso nel mondo
Chiesto un consiglio straordinario per concedergli la benemerenza civica
09/08/2017 - 07:18

VITERBO – (aml) Leonardo Bonucci. Un nome famoso in tutta Italia e anche all'estero. Figurarsi nella nostra città dove, anche chi non mastica di calcio, comunque conosce questo giovane figlio di Pianoscarano, cuore antico di Viterbo. Ex Juventus, attualmente in forza al Milan e numerosissime le presenze in Nazionale.

Non stupisce quindi la voglia di concedergli la benemerenza civica. Nasce così la richiesta di un consiglio comunale straordinario chiamato a deliberare in merito. Promotore e primo firmatario del documento, presentato lo scorso 3 agosto, il consigliere di minoranza Sergio Insogna (Psi) nelle cui vene scorrono politica e sport.

''E' un'atleta di valore mondiale, nato nello nostra città, un campione dello sport italiano e di quello viterbese. - motiva Insogna - e merita riconoscenza. Quello che può fare la nostra amministrazione è concedergli questo tipo di onoreficenza. Credo sia fisiologico per dimostrargli l'affetto di tutti i viterbesi''.

La richiesta è firmata dalle forze di opposizione ma semplicemente perché ''è normale che la proposta parta da alcuni consiglieri come prevede la norma ma credo che sul tema e sul documento che andremo a proporre ci sarà l'adesione di tutti. Quando si parla di calcio, di sport in generale non credo possano sorgere problemi di colori politici c'è solo la maglia gialloblu e siccome Leonardo è un prodotto della nostra terra, è nato e cresciuto anche calcisticamente a Viterbo, a Pianoscarano, e ha vissuto anche la realtà della Viterbese merita questa considerazione. Inoltre visto che ha raggiunto risultati eccezionali a livello di prestazioni di club e a livello personale ricevendo anche riconoscimenti mondiali ci sembra il minimo indispensabile, quasi un passaggio doveroso da parte della città''.

La proposta della delibera per il conferimento della benemerenza civica che viene assegnata a personaggi di un certo spessore (qualche tempo fa è stata concessa ai partecipanti al trasporto della Macchina di S. Rosa 2016) ''ha delle motivazioni forti – conclude Insogna perorando con passione la causa - e credo sia una cosa che unisce tutti: la città, i consiglieri, il sindaco. Tutto il mondo sportivo e cittadino penso debba essere grato a Leonardo Bonucci che sta facendo grandi cose e fa conoscere in Italia e all'estero il nome di Viterbo''.

Il calciatore, quando è stato avvisato dell'iniziativa, si è dichiarato entusiasta e disponibile.







Facebook Twitter Rss