ANNO 7 n° 293
Bertotto: ''Soddisfatto per il gioco e la reazione della squadra''
Il mister sulla sconfitta di Pisa:
''Servirà da insegnamento''
18/09/2017 - 16:49

VITERBO - ''Dispiaciuto per il risultato, molto soddisfatto per il gioco e la reazione della squadra, artefice di una buona prestazione''. Nel day after, smaltita l'adrenalina, il mister della Viterbese Castrense Valerio Bertotto analizza la prima sconfitta, immeritata, rimediata dai suoi ad opera di un Pisa bravo a sfruttare le uniche due occasioni concesse dagli ospiti ieri all'Arena Garibaldi.

''La Viterbese ha giocato a calcio, come fa sempre, forse po' più lenti nella manovra nel primo tempo - afferma - ma certamente padroni del campo nella ripresa. Sapevamo di aver di fronte un'avversaria temibile, con elementi di valore, nonostante qualche difficoltà iniziale. Avevamo preparato la gara studiando bene il Pisa e sinceramente credo che il risultato sia stato determinato da due episodi, due errori nostri sfruttati dai padroni di casa''.

Il mister della Viterbese però non si perde d'animo. ''Ho fatto i complimenti ai miei ragazzi - svela - perché la prestazione è stata importante, il risultato negativo non sposta di una virgola il mio giudizio favorevole sulla prova della Viterbese. Nei secondi 45 minuti ho provato a cambiare modo di giocare e mi pare siamo andati molto meglio''.

C'è ancora tanto da lavorare, specie per ridurre al minimo il margine di errore che può costare caro alla Viterbese come accaduto a Pisa, dove i gialloblu avrebbero meritato per lo meno il pareggio. ''Dobbiamo lavorare molto e analizzare gli errori - conclude mister Bertotto - ma le basi per un percorso di crescita importante ci sono, e lo abbiamo dimostrato quando, in svantaggio per due nostre distrazioni, abbiamo giocato a viso aperto contro una squadra blasonata con un pubblico di un'altra categoria. Per poco non l'abbiamo raddrizzata, ma questa sconfitta ci servirà da insegnamento per non sbagliare ancora''.







Facebook Twitter Rss