ANNO 8 n° 292
Bertotto: ''La squadra deve chiudere le partite''
La Viterbese passa il turno di coppa Italia grazie al pareggio
07/09/2017 - 06:02

VITERBO - ''Ci tenevo che questa competizione potesse continuare. Ho preferito chi ha giocato meno, ma a parte il primo quarto d'ora in cui hanno avuto il pallino del gioco, direi che abbiamo fatto bene. Ma non mi piace l'idea di prendere due goal sciocchi. Bisogna essere più determinati quando la partita è in mano nostra e concretizzare più di quanto facciamo. Una squadra cinica deve saper chiudere la partita''. Effettivamente, sin dalla prima conferenza, mister Valerio Bertotto lo aveva annunciato: la coppa Italia non si abbandona.

E l'organico gli ha consentito di portare a casa nuovi risultati nonostante l'amarezza dei due goal subiti e degli ultimi minuti giocati con il risulato riaperto dall'Olbia. ''Sono tutti importanti - spiega l'allenatore - e tutti devono sentirsi importanti all'interno dell'organico. Stiamo lavorando su una crescita personale. A noi mancava il ritmo partita, quindi, tutte queste partite sotto un certo aspetto sono state positive perchè ho avuto la possibilità di provare tutti''.

Ed è vero perchè, il condottiero gialloblu, ha dedicato spazio a molti senza farsi influenzare dalle singole ed eccellenti prestazioni: ''Io chiedo solo un ordine all'interno del campo e che tutti sappiano ciò che devono fare''.





Facebook Twitter Rss