ANNO 7 n° 265
Basta questuanti, presentato Odg in aula
Ufficializzata anche la richiesta di decadenza dei consiglieri assenteisti
17/03/2017 - 02:00

VITERBO – Un ordine del giorno per contrastare l'accattonaggio molesto. Lo ha presentato Gianmaria Santucci auspicando che la discussione in merito avvenga al più presto, altrimenti è pronta anche la richiesta per una convocazione in seduta straordinaria del Consiglio.

Chiede tempi brevi perché la questione è particolarmente sentita. “Ho ricevuto moltissime sollecitazioni sia tramite i social che telefonicamente. In particolare – rivela preoccupato – sui social la discussione aveva raggiunto toni tali da costringermi a bloccare la chat”.

E Sergio Insogna ufficializza la battaglia contro gli assenteisti in aula. In particolare nel mirino Filippo Rossi di Viva Viterbo che consapevolmente sceglie di non partecipare alle assisi comunali definendole per la maggior parte inutili.

Nell'atto protocollato, indirizzato al presidente del Consiglio Marco Ciorba, “si chiede di verificare la posizione dei consiglieri che si trovano nella condizione di mancata partecipazione a 5 sedute consecutive ovvero a 8 sedute nell'anno 2017 senza giusto motivo” con la richiesta di vigilare e perseguire tale grave inadempienza che comporta la decadenza. Per quanto ci consta avrebbe dovuto intervenire su situazioni conclamate già negli anni precedenti”.

Il documento è stato firmato dai consiglieri di minoranza Insogna e Chicco Moltoni (Gal), Chiara Frontini (Viterbo 2020), Giulio Marini (Fi), Gianmaria Santucci (FondAzione), Gianluca Grancini e Claudio Ubertini (FdI) ma anche da Marco Volpi e Arduino Troili del Pd.







Facebook Twitter Rss