ANNO 9 n° 295
Baseball, Montefiascone vince la bella contro Rimini e passa il turno play-off
Prossimo avversario del WiPlanet i Lancieri di Lastra a Signa
17/09/2019 - 11:22

MONTEFIASCONE - Un grande WiPlanet Montefiascone passa il turno dei play-off per la promozione in A2 compiendo l’impresa di superare in trasferta il favorito Rimini alla quinta partita. Favorito soprattutto perché dotato di un parco lanciatori molto più completo del WiPlanet, menomato fin dall’inizio del campionato per l’infortunio di Fanali.

Così, dopo l’1 a 1 di Montefiascone, sabato pomeriggio Matteo Carletti, con una splendida prestazione sul monte, guida la squadra alla vittoria per 5 a 3 portando i giallo-verdi sul 2 a 1, ma nella partita serale i riminesi pareggiano prevalendo nettamente 10 a 0, grazie soprattutto ai lanciatori (solo 3 valide concesse ai falisci).

Si va così alla bella di domenica pomeriggio, con il WiPlanet che estrae dal mazzo il jolly Cristiano Tabarrini, 48 anni, un passato in nazionale juniores ed una forma fisica invidiabile.

Con le sue palle sporche e la fork-ball, ha tenuto a zero l’attacco riminese per 7 inning:

''Sono felice di aver contribuito a questo grande successo – ha dichiarato - merito soprattutto della squadra che avevo alle spalle, oggi praticamente perfetta, attenta e concentrata sia in attacco che in difesa. Mi hanno fatto piacere soprattutto i complimenti dell’allenatore del Rimini Gilberto Zucconi, figlio di Sergio che era stato mio allenatore nella nazionale juniores e l’applauso finale che anche i tifosi del Rimini ci hanno riservato''.

Difficile il ruolo del pitching-coach Pietro Carletti, vista la scarsità di lanciatori nel bull-pen falisco: ''È stata una partita memorabile – ha dichiarato - con un grande Tabarrini che ha concesso la prima valida solo al 4° inning. All’8°, sul 6 a 0 per noi, un calo fisiologico ed alcune chiamate sfavorevoli da parte degli arbitri, hanno consentito ai riminesi di riportarsi sotto. A questo punto ho chiesto a mio figlio Matteo se se la sentisse di riprendere la palla in mano dopo i 9 inning lanciati sabato, e Matteo ha sbarrato la strada ai battitori avversari, chiudendo con generosità ed autorevolezza la partita''.

Non sta nella pelle il Presidente Mirco Marianello: ''Sono fiero del comportamento della squadra: attenta, grintosa e concentrata, in campo era un incoraggiamento continuo; i ragazzi hanno vinto ancora una volta con il cuore e non si sono abbattuti neanche quando all’8°, grazie a diversi errori grossolani degli arbitri, il Rimini si è avvicinato ad un punto, reagendo con determinazione e portando a casa il risultato. Sono stati tutti grandi, ma vorrei sottolineare la gigantesca prestazione di Cristiano Tabarrini, la generosità di Matteo Carletti e la solidità di Leonardo Ceppari, che ha dato un grande contributo alla squadra (4 valide su 7 turni, con 6 basi su ball, n.d.r.)''.

Per la cronaca, la quinta partita rimane sullo 0 a 0 fino al 3° inning, quando il Montefiascone approfitta di una flessione del lanciatore Brenda (1 colpito, 1 base su ball, una valida ed un errore della difesa) per segnare 4 punti. Il manager avversario sostituisce Brenda, che aveva iniziato il 4° inning con 2 basi su ball, con il pitching coach della squadra Daniele del Bianco, ex lanciatore Rimini, anche lui oltre i 40 anni, con solo un’altra apparizione in campionato, come del resto Tabarrini. Con esperienza Del Bianco frena i giallo-verdi fino al termine, senza impedire che le due basi si trasformino in due punti, che alla fine risulteranno decisivi. Si giunge così al fatidico 8° inning, nel quale Tabarrini si trova in difficoltà soprattutto per alcune molto discutibili decisioni arbitrali; dopo tre punti incassati, viene sostituito da Vaglio, che subisce altri due punti, per poi, sul 6 a 5, cedere la palla al generoso Matteo Carletti, che stoppa le velleità Romagnole con un out al volo, un colto fuori base e uno strike-out. Matteo liquida rapidamente i tre battitori del nono inning, dando il via ai festeggiamenti ed agli applausi dei tifosi che li hanno sostenuti a Rimini, ai quali si sono sportivamente uniti anche i fan avversari.

L’altra semifinale play-off, che vedeva i Lancers opposti al Fano, ha visto i toscani prevalere facilmente 3 partite a 0. Quindi, per sorteggio, sabato pomeriggio e domenica mattina i Lancieri di Lastra a Signa faranno visita al WiPlanet per le prime due partite, per poi riceverli in casa la settimana successiva.






Facebook Twitter Rss