ANNO 9 n° 348
Baseball, Montefiascone ai play-off per la serie A2
Impresa della squadra di Salgado. L'ultima volta era stata 26 anni fa
23/07/2019 - 10:15

MONTEFIASCONE - Domenica da ricordare per il WiPlanet Montefiascone, che dopo 26 anni accede alla post season che mette in palio la promozione alla seconda serie Nazionale dei campionati di baseball.

È questo un grande risultato della squadra di Salgado, che ha iniziato il campionato con una rosa limitata, solo parzialmente integrata con l’arrivo di Urquiola, ma con una gran voglia di rappresentare al meglio il baseball montefiasconese.

La vittoria per 6 a 3 nella partita mattutina mette al sicuro i play-off, ma la sconfitta per 4 a 3 del pomeriggio consente ai Lancers (vittoriosi in entrambe le partite con il Livorno) di scavalcare i giallo-verdi in classifica.

La prima partita ha visto Matteo Carletti dominare i battitori campani per 7 innings: 8 strike out, solo 1 base su ball e 3 valide concesse sottolineano la grande prestazione del maggiore dei fratelli Carletti, il cui slider è risultato imprendibile per gli avversari. Nell’ottavo inning, sul 5 a 0 per i falisci, il rilievo Lanzi subisce subito due valide che, aggiunte a tre basi su ball, portano 3 punti agli avversari, costringendo la panchina alla sostituzione con Francesco Vaglio, che chiude con freddezza gli out rimanenti, regalando i play-off al Montefiascone.

Nella seconda partita la buona notizia è la prestazione di Tabarrini, che ha tenuto autorevolmente il monte per 5,1 riprese, ottenendo 4 strike-out e concedendo solo 4 basi su ball e 3 valide. Purtroppo nel terzo inning si sono concentrati un colpito, una base su ball, due errori della difesa ed uno dell’arbitro, che ha cambiato un sacrosanto out a casa base con una inesistente interferenza del ricevitore. Tutto ciò ha portato 3 punti al Salerno, che è riuscito a pareggiare il vantaggio acquisito dal WiPlanet al primo inning, mentre le mazze falische erano troppo facilmente contenute dai lanciatori salernitani Gonzalez e Colasante (14 strike out per loro). Il pur buono rilievo di Michele Carletti non riusciva ad evitare il quarto punto del Salerno, che si aggiudicava l’incontro 4 a 3.

I rientri e gli infortuni
Nella domenica che sancisce il raggiungimento dell’obiettivo stagionale, sono molto positivi i rientri di Cappannella (due valide per lui) e soprattutto di Cristiano Tabarrini sul monte; la sua esperienza e la sua forma potranno essere molto utili soprattutto nei play-off. Purtroppo l’infortunio di Ceppari fatica a risolversi, ed anche Hernandez, assente domenica, lamenta acciacchi che Salgado spera si risolvano definitivamente in vista play-off.

Le difficoltà in battuta
Il WiPlanet è stato per molte settimane secondo in media battuta tra tutte le squadre di serie B, con un momento di forma strepitosa soprattutto di Ceppari, Gomez e Salgado, tutti abbondantemente oltre media 400. Nelle ultime settimane le mazze falische hanno mostrato qualche appannamento (domenica contro il Salerno 13 valide fatte e 20 strike out subiti in due partite) A parte diversi acciacchi fisici, che certamente minano la fiducia e influenzano soprattutto il rendimento in battuta, lo staff tecnico dovrà individuare un percorso che consenta ai battitori di ritrovare la forma perduta. Prima dei play-off c’è un mese intero, che certamente potrà consentire un lavoro specifico.

Nelle altre partite solo doppiette, con i Lancers che scavalcano il WiPlanet al primo posto, vincendo due volte a Livorno, a sua volta raggiunto in classifica dal Cali, vincitore due volte a Latina. I Red Jack, con la doppia sconfitta casalinga da parte dell’Alghero, sono destinati ai Play-out, mentre ancora è in dubbio la squadra che terrà loro compagnia.

Nella settimana va sottolineata l’ottima prova dei tre U12 in prestito al Chianti al prestigioso torneo di Arezzo; Dario Marianello, Alessandro Fortunati e Giuseppe Tabarrini si sono distinti, tanto che quest’ultimo è stato premiato come miglior giocatore del torneo.






Facebook Twitter Rss