ANNO 7 n° 176
Bagnoregio visitabile anche ai gravi disabili
Bigiotti: “Abbiamo abbattuto una barriera architettonica importante''
17/03/2017 - 11:40

CIVITA DI BAGNOREGIO - Civita di Bagnoregio visitabile anche per chi ha disabilità motorie gravi. Fino a qualche mese fa il tutto era soltanto un sogno, un progetto ambizioso, dell'amministrazione comunale e della sezione locale della Croce Rossa Italiana.

Ora il tutto è realtà e tra qualche mese sarà perfettamente funzionante il servizio di trasporto disabili, reso possibile grazie all'acquisto di un mezzo speciale. Si tratta di un Viking Yamaha, attrezzato per svolgere questo tipo di funzioni. Arrivato nella giornata di giovedì a Bagnoregio e già stato provato, mostrando ottime prestazioni, sul ponte che porta al suggestivo borgo sospeso nella Valle dei Calanchi.

''Siamo orgogliosi del nuovo e importante obiettivo che siamo riusciti a centrare – le parole del sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti -. Con la Croce Rossa locale abbiamo coltivato questa idea e abbiamo trovato la strada di concretizzarla grazie agli incassi dell'ultima edizione del Presepe Vivente di Civita.

Stiamo già lavorando all'organizzazione nel dettaglio del servizio, che sarà gestito dalla Croce Rossa. Abbiamo abbattuto una barriera architettonica importante e a breve anche chi ha disabilità motorie gravi potrà vivere un'esperienza unica al mondo. Questo conferma la vocazione turistica del nostro territorio ed è un tassello prezioso nel lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni''.

Il servizio entrerà in funzione questa primavera e già si preannuncia come un fiore all'occhiello del meccanismo di accoglienza turistica che il Comune di Bagnoregio sta, passo dopo passo, realizzando.

''E' una felicità immensa avere qui questo importante mezzo che ci permetterà di abbattere una barriera architettonica imponente, come il ponte che porta a Civita – commenta il presidente della sezione locale della Croce Rossa Stefano Bizzarri -. Il sogno che abbiamo coltivato insieme all'amministrazione comunale ha dato frutto. Ora la fase organizzativa e l'entrata in funzione del servizio. Intendiamo realizzarlo con il coinvolgimento attivo di disabili. Un segnale nel segnale e sicuramente un valore aggiunto. Si tratterà di un servizio su richiesta, basterà prenotare la propria visita a Civita e la Croce Rossa si occuperà di tutto.

Ci occupiamo da diverso tempo di primo soccorso a Civita nei giorni di maggiore affluenza di visitatori. Spesso ci è stato richiesto di intervenire per casi di persone che non riuscivano a percorrere il ponte. Da queste richieste l'idea di strutturare un vero e proprio servizio, pienamente efficiente''.

 







Facebook Twitter Rss