ANNO 9 n° 232
Baby squillo in trasferta da Blera a Viterbo, gli appuntamenti su Whatsapp
''Ricevevano oltre cento contatti al giorno'', tra i clienti anche il 74enne finito alla sbarra
06/06/2019 - 06:48

BLERA – (b.b.) Una spola continua tra Blera e Viterbo per adescare clienti alle fermate degli autobus e poi portarli all’interno di un appartamento della città per consumare lì dei rapporti sessuali. Avrebbero avuto poco più che 15 anni le ragazzine costrette a prostituirsi da due uomini finiti poi alla sbarra: si tratta di un 74enne italiano e di un 34enne rumeno che ora devono rispondere di induzione alla prostituzione minorile.

Entrambi, rinviati a giudizio dalla direzione distrettuale antimafia di Roma, nel 2015 avrebbe cercato di convincere le adolescenti a vendere il proprio corpo in cambio di pochi spicci.

''Le indagini sono partite da un’inchiesta uscita sul quotidiano Il corriere di Viterbo – ha spiegato ai giudici del collegio viterbese il brigadiere Salvatore Taddeo in forza ai carabinieri di Ronciglione – nel piccolo paesino di Blera non sono passati inosservati i movimenti di queste ragazzine, sempre in compagnia di uomini ben più grandi di loro e sempre insieme, con i cellulari in mano''.

Così l’avvio delle indagini e delle intercettazioni ai loro apparecchi cellulari. Fino poi a trovare conferme di quelle che erano solo supposizioni iniziali.

''Le giovani ricevevano oltre cento contatti al giorno, tra chiamate, messaggi e Whatsapp – ha proseguito il brigadiere – tra tutti ne abbiamo trovati alcuni con contenuti espliciti: erano richieste di appuntamenti e di incontri anche da parte di uomini ben più grandi delle 15enni''.

Come lo stesso 74enne italiano finito poi alla sbarra con il presunto complice dell’est Europa: anche lui sarebbe andato a letto con una delle adolescenti, e poi l’avrebbe spinta nel baratro della prostituzione.

Centinaia di messaggi e telefonate passate al setaccio dagli inquirenti e che ora sono arrivate sul banco del tribunale, come prove regina del tentativo dei due imputati di trasformare le adolescenti in baby squillo: verranno trascritte e depositate.






Facebook Twitter Rss