ANNO 7 n° 209
Axelero opinioni sulla digitalizzazione delle PMI
19/06/2017 - 15:38

Viterbo - In una situazione economica di Viterbo e delle sua provincia che finalmente lascia ben sperare per il futuro, interessanti novità che coinvolgono le PMI della zona, vero e proprio cuore pulsante della provincia, si scorgono all'orizzonte in ambito economico. Il tessuto delle PMI della Tuscia è particolarmente attivo nel cogliere le interessanti opportunità che offre la digitalizzazione, che potrà consentire nuovi e più interessanti successi, sfruttando tutto ciò che ruota intorno al digital, sia dal lato delle opportunità commerciali date da internet e nuovi media, che dal lato produttivo nella razionalizzazione della produzione. Siamo all'alba di una nuova era economica che, secondo la società axelero, che tramite la sua academy è impegnata nella formazione dei nuovi manager o nella loro riqualificazione (qui il sito axelero dedicato alla formazione), per essere compresa appieno necessita di capacità sempre nuove al passo con la tecnologia.

 

Grande interesse destano le iniziative, volte ad un miglioramento della cultura digitale, promosse da importanti istituzioni di Viterbo e provincia, le cui recensioni in merito sono entusiaste. L'esperienza di axelero in questo campo conferma le opinioni di tutti gli addetti ai lavori, secondo i quali la formazione non è altro che il primo gradino di una lunga scala da percorrere, per arrivare ad un eccellenza digitale che in questo momento è tanto ambita e necessaria, per uno sviluppo economico che da diverso tempo manca nella nostra zona. Digitalizzazione è un termine molto usato ma che non può essere lasciato alle singole iniziative di illuminati manager, deve essere estrinsecato nelle sue più importanti sfaccettature per comprenderlo al meglio, con una conoscenza specifica che dev'essere costantemente adeguata al passare del tempo, in quanto le opinioni e le recensioni su questo argomento variano e si evolvono velocemente.

 

Il digital è il trait d'union fra la vecchia e la nuova economia, e deve essere sviluppato con la massima attenzione rivolta a tutti gli aspetti formativi e che sono l'argomento fondante dell'academy di axelero, che incentra la sua attività nella formazione a tutti i livelli del tessuto delle piccole e medie imprese. I vantaggi competitivi che si possono cogliere con la trasformazione dell'economia 1.0 ad una 4.0 sono innumerevoli e abbracciano tutta l'attività di impresa.

 

Internet, attività social, e-commerce, non devono considerarsi parole vuote ma vere e proprie leve da sfruttare a proprio vantaggio, dalle quali scaturiscono delle recensioni positive che non hanno ancora eguali in altri settori. Sono infinite le possibilità che secondo axelero si aprono al commercio internazionale, nel momento in cui le imprese riescono a sfruttare a proprio vantaggio ogni aspetto della rete. Pensare di poter venire a contatto in maniera immediata ed efficace con nuovi mercati internazionali è ormai a portata di mano di tutte le imprese che, con il giusto know-how, possono aprire un canale a sempre nuove collaborazioni ed opportunità che in un economia vecchio stampo risultano difficilmente percorribili, a meno di investimenti ingenti che soltanto le imprese più grandi si possono permettere.

 

I vantaggi competitivi della digitalizzazione delle PMI della Tuscia non si limitano alle sole possibilità commerciali che possono essere colte, con evidenti ricadute sulle economia del viterbese, anche non digitale. Un argomento centrale è divenuto oggi l'analisi dei cosiddetti “Big-Data”, che secondo le opinioni degli esperti del settore possono essere considerati la vera e propria chiave di volta del successo. Sono dati grezzi che riuniscono un enorme mole di informazioni sui consumatori e sulle loro abitudini che, se incrociate fra loro e interpretate con la adeguata preparazione specifica, possono essere dei veri e priori acceleratori di fatturato e opportunità.

 

Economia digitale e formazione specifica, sono due facce della stessa medaglia, che possono portare se ben coniugati fra loro, ad un nuovo “New Deal” economico, consentendo lo sviluppo di sempre nuove e più interessanti prospettive di sviluppo. Non bisogna dunque fermarsi di fronte alle difficoltà, contro le quali le piccole e medie imprese viterbesi possono scontrarsi inizialmente, ma investire in formazione per poter sfruttare tutti i frutti che la pianta del digital può donare a chi si sia preparato per coglierli.


loading...





Facebook Twitter Rss