ANNO 8 n° 348
Autovelox ''invisibili'' a Tuscania
Funzionano in movimento e la legge non prevede segnalazioni della presenza
02/12/2018 - 07:15

TUSCANIA – Nessun avviso, nessuna segnalazione. Niente che possa avvertire gli automobilisti della loro presenza. Si tratta degli autovelox ''invisibili'', sono 38 in tutta Italia e uno è a Tuscania.

In gergo tecnico si chiamano Scout Speed, una tecnologia di ultima generazione per quanto riguarda la rilevazione della velocità di guida dato che le telecamere sono attive anche quando la vettura delle forze dell’ordine in servizio è in movimento. Queste apparecchiature eseguono rilevazioni con un radar che emette onde verso tutti i ''bersagli'' visibili, anche verso le auto che viaggiano nella direzione opposta.

Secondo la legislazione italiana inoltre, gli autovelox ''invisibili'' sono gli unici dispositivi di controllo della velocità che non hanno l’obbligo di essere presegnalati e visibili. La norma infatti lo impone solo nel caso delle postazioni fisse.

Oltre a Tuscania, nel Lazio gli autovelox invisibili sono a Frosinone. Pochi dispositivi si trovano nel Sud, uno solo in Puglia e uno in Calabria. La maggiore concentrazione si ha al Nord in Piemonte, Lombardia, Alto Adige, Veneto ed Emilia Romagna.







Facebook Twitter Rss