ANNO 8 n° 318
Arsenico nell'acqua, scattano i divieti
San Lorenzo Nuovo, valori sopra la norma per l'acquedotto rifornito dalle Vene
06/11/2018 - 16:45

SAN LORENZO NUOVO – Arsenico oltre i limiti dalla fontanella pubblica di piazza della Clausura. Scatta l’ordinanza di non potabilità.

Ieri la Asl ha comunicato al sindaco, Massimo Bambini, che le analisi dell’Arpa, effettuate lo scorso 29 ottobre hanno riscontrato una concentrazione di arsenico nell'acqua erogata da quella fontana di 12 µg/l e quindi superiore ai 10 µg/l, limite previsto dal D. Lgs. 31/01. Il sindaco ha emesso quindi l’ordinanza di non potabilità, disponendo l'uso dell'acqua solo per impianti tecnologici e igiene domestica.

L’ordinanza interessa le utenze servite dall’acquedotto comunale ad eccezione di quelle servite dal Fiora. Il sindaco ha quindi informato Talete, il cui responsabile di zona che a sua volta si è attivato per risolvere il problema ed effettuare nuove analisi.

E oggi Talete ha comunicato che ‘’le analisi da lei stessa effettuate in data 5.11 hanno evidenziato un valore di arsenico sull'acquedotto rifornito dalle Vene pari a 8 microgrammi/litro quindi inferiore al limite di 10 previsto dalla legge’’. Tuttavia resta in vigore l’ordinanza di non potabilità che sarà revocata quando arriveranno le nuove analisi dell’Asl, ‘’che sono le uniche cui posso far riferimento’’ dice Bambini, e quindi passerà qualche giorno.







Facebook Twitter Rss