ANNO 8 n° 228
Ares 118: ''Nessuna diminuzione del servizio in emergenza nel Viterbese''
27/05/2018 - 16:37

Riceviamo e pubblichiamo da Ares 118

VITERBO - In merito alla polemica emersa in questi giorni sulla stampa locale di Viterbo rispetto all'unificazione delle centrali operative 118 di Rieti e Viterbo, Ares 118 intende comunicare che non vi sarà alcuna diminuzione nel servizio di soccorso in emergenza sul territorio.

L'organizzazione dei mezzi di soccorso avveniva su base interprovinciale già da due anni: le equipes sanitarie erano già, formalmente e sostanzialmente, unificate. Mancava solamente l'unificazione dei centralini, che oggi può essere realizzata grazie al nuovo sistema informatico di gestione delle chiamate di soccorso. Un sistema informatico che, essendo tecnologicamente più avanzato, permette di lavorare su bacino di utenza e aree geografiche più ampie con la medesima precisione di prima.

Si rappresenta che il percorso di unificazione delle centrali operative 118 avvenuto nel Lazio è in linea con quello applicato in Lombardia, Emilia Romagna Toscana, Piemonte.

Come non c'è stato quindi, da due anni ad oggi, alcun problema nella fruizione del servizio da parte dei cittadini di Viterbo, non ci sarà neanche nel futuro. Sono infatti confermati nella loro operatività tutti i mezzi di soccorso presenti sul territorio provinciale. Si comunica inoltre che, tramite avviso pubblico, Ares 118 sta potenziando il numero di medici di emergenza operativi a Viterbo che, svincolati dai compiti di Centrale, rimarranno ad uso esclusivo H24 dell'automedica presente nel capoluogo.







Facebook Twitter Rss