ANNO 9 n° 264
Archeo diventa media partner del Parco di Vulci
Soddisfatti il sindaco e l'assessore al Turismo di Montalto: ''Promozione più efficace''
09/09/2019 - 11:50

MONTALTO DI CASTRO - Firmato l'accordo che regola i rapporti tra la prestigiosa rivista Archeo e la sua consorella Medioevo e il Parco archeologico e Naturalistico di Vulci. L'occasione si è presentata con la Mostra ''Gli ultimi Re di Vulci. L'aristocrazia etrusca vulcente alle soglie della conquista romana'' che sarà visitabile sino al 3 novembre all'interno del complesso monumentale di San Sisto a Montalto di Castro.

La convenzione recita che le parti convengono e si impegnano a promuovere una costante azione sinergica atta a divulgare e valorizzare il significativo patrimonio culturale ed archeologico di Vulci e di Castro tramite pubblicazioni periodiche sulle riviste ''Archeo'' e ''Medioevo'' senza alcun costo per Fondazione Vulci, riconoscendo ad Archeo e Medioevo il ruolo di Media Partner.

Timeline (la società proprietaria delle due riviste) e Fondazione Vulci si impegnano a collaborare all'organizzazione di conferenze scientifiche e divulgative, di workshop e convegni, per divulgare i risultati delle ricerche e la conoscenza del Parco Archeologico e Naturalistico di Vulci e del Parco Archeologico Antica Castro.

Inoltre, Timeline si impegna a pubblicare una rubrica mensile ''In diretta da Vulci'' sulla rivista Archeo e tre articoli inerenti a Vulci o a Castro sulle riviste Archeo o Medioevo ogni anno.

Grande la soddisfazione del Presidente di Fondazione Vulci, Gianni Bonazzi, e del Direttore di Timeline, Andreas M. Steiner che hanno sottolineato quanto siano importanti queste collaborazioni che aumentano i livelli comunicativi del Parco offrendo sempre nuovi argomenti per i lettori.

Il tutto si è svolto con il plauso dell'amministrazione comunale di Montalto di Castro.

''La prospettiva di una collaborazione costante e continuativa tra la rivista Archeo e il Parco archeologico di Vulci – dichiarano il sindaco Sergio Caci e l'assessore al turismo e cultura Silvia Nardi - ci rende molto soddisfatti. Soprattutto in un' ottica di promozione integrata e dunque maggiormente efficace''.






Facebook Twitter Rss