ANNO 9 n° 202
Antonello Fassari porta in scena: ''Che amarezza''
L'appuntamento di sabato chiude la stagione dell'Istituzione Teatro
02/05/2019 - 16:32

RONCIGLIONE – Cala il sipario sulla stagione dell’Istituzione Teatro Ettore Petrolini. Sabato l’appuntamento conclusivo con Antonello Fassari. Alle 21, l’attore porterà in scena il suo spettacolo in tourneé nazionale “Che Amarezza” (produzione di Stefano Francioni, regia di Antonello Fassari, testi di Antonello Fassari e Gianni Corsi, musiche di Davide Cavuti). Fassari riprende la celebre espressione di Cesare Cesaroni “Che amarezza” nella fiction “I Cesaroni” e ci costruisce intorno uno spettacolo.

Un viaggio personalissimo a tappe: dal mito di Sisifo, forse primo esemplare maschio di amara condizione umana, proseguendo con la nuova nomenclatura delle divinità dell’Olimpo (le multinazionali) e le nuove figure mitologiche (l’algoritmo), non senza passare attraverso le più banali quotidianità che ci amareggiano l’esistenza; ridendo delle nostre disgrazie e delle nostre prese di coscienza. Perché forse l’unica possibilità che ci rimane è rifugiarsi in quel mondo di finzione a cui appartiene Cesare, cintura nera di amarezza, ma portatore sano di una filosofia di vita degna del migliore discendente della stirpe di Sisifo.

I biglietti sono disponibili online su Ciaotickets o presso la Tabaccheria Centrale di Scialanca Mauro e Simone, in piazza Vittorio Emanuele 19 (biglietto intero 15 euro/ ridotto 11 euro). Per info: 338.2295379 Mauro / 366.9731522 Renzo / 338.5660065 Manuela.






Facebook Twitter Rss