ANNO 8 n° 53
Anno nuovo, chioma nuova grazie alla tecnica FUE
La tecnica FUE: come riconquistare la bellezza senza l’uso del bisturi
30/01/2018 - 17:35

I capelli sono un aspetto importante del proprio aspetto fisico: ci caratterizzano, ci individualizzano, diventano il nostro mezzo per provare nuove acconciature o per sentirsi semplicemente nuovi di zecca. Chiudere un capitolo importante della propria vita o affermare che ha avuto inizio una nuova fase del proprio percorso, coincide di solito con lo sfoggiare un nuovo look, il quale, guarda caso, non può non prescindere dal tagliare (o semplicemente modificare) i capelli. Per non parlare degli uomini: la recente moda hipster ha concesso la libertà al sesso forte di poter sfoggiare barbe lunghe, folte, di tutte le misure e di tutte le forme. Insomma, giocare con i “peli” della propria testa, siano essi capelli o peli della barba, è il primo modo che abbiamo per affermarci e per esprimerci.

Un taglio corto abbinato a una mise impeccabile, come un tailleur gonna pantalone, dà subito l’idea di una donna in carriera, una manager molto probabilmente: qualcuna che non può perdere troppo tempo nel trovare la giusta acconciatura ma non vuole rinunciare ad avere un aspetto curato. Un uomo, invece, con una lunga barba e dei baffi alla Dalì vorrà dare l’impressione di essere una persona creativa, che lavora usando la propria arte, come un designer per esempio. Per non parlare di cosa sarebbero i metallari senza i loro lunghi e folti capelli! Attorno al nostro viso risiedono i punti chiave che ci caratterizzano. Immaginarsi quando si deve affrontare il duro, e infelice, scoglio della perdita dei capelli.

Una parte della nostra identità, è inequivocabile, va via con essa. Non tutto è perduto, però. Le nuove tecniche tricologiche permettono di poter ottenere un trapianto di capelli a basso costo e senza l’uso del bisturi. Si è accesa la lampadina della curiosità? Benissimo, ma meglio procedere con ordine.

Trapianto di capelli senza bisturi, è possibile?

Certo, con la tecnica FUE. A differenza della FUT, che prevede l’escissione di una losanga di cuoio capelluto dalla nuca tramite l’utilizzo del bisturi (per cui è una vera e propria operazione), con la tecnica FUE il bisturi non entra nemmeno in sala operatoria! Senza alcun bisogno di effettuare tagli e asportazioni, questa tecnica prevede che le singole unità follicolari vengano estratte singolarmente per poi essere riposizionate laddove il diradamento è maggiore, ossia nella zona bisognosa del trapianto di capelli. Cambiando il modus operandi dell’intervento, ovviamente, cambiano anche le condizioni post-operatorie.

La tecnica FUT prevede una degenza quanto meno legata alla guarigione della sutura effettuata per impiantare la losanga di cuoio capelluto. La tecnica FUE ha invece un tempo di ricovero praticamente nullo. Le differenze tra le due non sono solo nell’esecuzione ma anche nei costi, vediamolo nel dettaglio.

Qual è il costo del trapianto di capelli?

Il costo del trapianto di capelli è piuttosto elevato, la tecnica FUT richiede dai circa 3.000 agli oltre 6.500 euro, mentre la tecnica FUE ha dei costi che vanno dai 4.000 agli oltre 6.000 euro. In entrambi i casi, la variabile che incide sul costo è quella della difficoltà dell’intervento.

Esiste però una terza strada, molto più economica e qualitativamente equivalente. È quella di effettuare il trapianto di capelli presso una struttura in Turchia, dove, per prezzi ridotti di circa, se non oltre, la metà di quelli praticati in Italia, si può ottenere un trattamento tricologico eseguito da esperti chirurghi. Per la serie: ottima resa, minima spesa!

 






Facebook Twitter Rss