ANNO 9 n° 347
Ancora sangue sulle strade della Tuscia: l'86enne è la terza vittima in pochi giorni
Igino Zollo è stato investito ieri sera mentre attraversava la strada di fronte Villa Immacolata
30/11/2019 - 06:56

VITERBO - Investito mentre attraversava la strada di fronte alla casa di cura Villa Immacolata. Igino Zollo, classe 1933, è morto sul colpo ieri sera, dopo essere stato falciato da una Bmw sulla strada Sammartinese. 

Per l'anziano, nato a Summonte, in provincia di Avellino, a nulla sono serviti i tentativi di rianimazione del personale sanitario del 118, immediatamente intervenuto sul posto assieme agli agenti della polizia locale, ai carabinieri, al 113 e ai vigili del fuoco.  

Secondo una prima ricostruzione, l'uomo stava attraversando la strada per raggiungere la propria auto, quando la Bmw lo avrebbe investito con la parte anteriore destra del cofano: Zollo è morto sul colpo a causa del violento scontro.

Il tratto di strada in questione, che ieri sera è stato momentaneamente chiuso al traffico per permettere agli operatori di effettuare i rilievi e bonificare l'area, è da tempo al centro di critiche a causa della scarsa illuminazione e del parcheggio selvaggio ai bordi della carreggiata, dal momento che il centro sanitario ha trasformato i propri posti auto in parcheggi a pagamento. 

L'86enne campano è la terza vittima in meno di una settimana sulle strade della Tuscia: la scia di sangue non accenna a fermarsi.






Facebook Twitter Rss