ANNO 9 n° 53
Amalia, i genitori vogliono giustizia
E' ancora mistero sulle cause della morte. Appello della famiglia in tv
22/06/2018 - 07:05

CIVITA CASTELLANA - Vogliono giustizia i genitori di Amalia Voican, la 21enne di Civita Castellana, trovata morta in centro a Roma. La trasmissione di Rai 3 ''Chi l’ha visto?'' è tornata a occuparsi del caso dopo il ritrovamento del corpo della ragazza in avanzato stato di decomposizione (sul volto i segni dei morsi dei roditori), in un luogo degradato dove, pare, dormissero altre persone. ''Non ci credo. La voglio vedere se è lei o no”, ha detto la mamma della ragazza, di nazionalità romena, ai microfoni della Rai. La madre dice anche che la giovane ''si fidava troppo di tutti''.

A chiarire le cause della morte sarà l’autopsia anche se al momento, stando a quanto emerso dall'inchiesta, Amalia non sarebbe morta per cause violente.

Amalia era sparita nel nulla il 16 aprile scorso. Poche settimane fa il ritrovamento in un appartamento spacciato per ostello e in condizioni di degrado, mangiata dagli animali. Qualcuno le aveva messo una coperta addosso per coprire il cadavere, senza però denunciarne la morte.

I genitori ieri sera hanno fatto un appello affinché chiunque sappia qualcosa si faccia avanti e non ci siano depistaggi nelle indagini. Intanto l’uomo che aveva chiamato 'Chi l’ha visto?' per chiedere soldi in cambio della vita della ragazza pare abbia telefonato di nuovo alla redazione. Durante la puntata di ieri è stata fatta ascoltare la seconda telefonata in cui spiega di aver preso tutti in giro e che non c'entra nulla con la sua morte.

Prosegue intanto la raccolta fondi online organizzata dall’amica di Amalia per il funerale. E’ stata raggiunta la quota di 3311 euro. Non è escluso che la ragazza possa essere sepolta a Corchiano.






Facebook Twitter Rss