ANNO 9 n° 53
All'istituto Vanni si presenta Giuseppe di ''El Grinta''
Venerdì 25 gennaio il dibattito con gli studenti, gli insegnanti e le famiglie
17/01/2019 - 21:32

VITERBO - Giuseppe di EL Grinta, il romanzo del Gruppo Albatros che, ispirato al suicidio realmente accaduto nella notte tra il 24 ed il 25 marzo 2014 a Milano del ventunenne figlio dell'autore e presentato già in altre scuole di Italia, venerdì 25 gennaio viene presentato e dibattuto alle 10.30 per gli studenti delle classi terze, secondaria di 1° grado e alle 16.30 per le famiglie e gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo P. Vanni di Viterbo, presso la sede dell’Istituto,Via Carlo Cattaneo, 9, Viterbo, in presenza dello stesso autore.

Introduce il dirigente scolastico, Fiorella Crocoli.

Il grandissimo dolore di un genitore che sopravvive al proprio figlio, in particolare di un figlio che sceglie di togliersi la vita a soli 21 anni, nel ricordo di questo padre 'particolare', è diventato quindi il libro di cui stiamo parlando: un tomo di 569 pagine ma davvero scorrevoli e che si leggono tutte d’un fiato.

Il racconto, con l’obiettivo dichiarato di onorare la memoria di Giuseppe, cerca di capire le cause del disagio giovanile che portano poi al suo suicidio attraverso frammenti della breve vita che si mescolano a momenti di vita del presente dell’autore.

Le colonne portanti del romanzo sono comunque fondamentalmente due: l'identità di genere ed il disagio giovanile che porta al suicidio.

Giova precisare che Giuseppe è stato un ragazzo tormentato, con enormi dubbi sulla sua identità al punto di diventare a volte un'altra persona e cioè Noemi, che, alla fine, non ha retto a questa bipolarità.

Ricordiamo che Giuseppe è stato pubblicato a maggio 2016 (a maggio 2018 si è arrivati alla seconda edizione) e, ad oggi, ha ricevuto in tutta Italia venti riconoscimenti.

Perché Giuseppe viene ospitato anche all’Istituto Comprensivo P. Vanni di Viterbo ? Questa la risposta del Dirigente Scolastico Fiorella Crocoli:

'Quando ho conosciuto la storia del EL Grinta mi è venuta l'idea di invitarlo perché la sua testimonianza può far riflettere noi genitori ed insegnanti a sostenere la crescita dei nostri ragazzi fin dalla loro tenera età per accompagnarli e consegnarli al mondo equipaggiati e forti, in grado di affrontare anche le avversità.”

EL Grinta è nato a Venezia il 28 settembre 1958. Appartiene, però, a una famiglia meridionale, ed infatti è cresciuto a Salerno. Qui, nel 1976, ha iniziato l’attività giornalistica per una rivista parrocchiale, “AGIRE”, conseguendo poi il primo premio per la narrativa ad un concorso letterario (Premio “Ortensio Cavallo” - 1977); dal1980 è iscritto all’Ordine dei Giornalisti. Nel 1982 si è laureato in Scienze Politiche, all’Università Statale cittadina. Nello stesso anno si è trasferito a Milano, dove ha cominciato a lavorare in qualità di consulente stampa per aziende del settore informatico ed alta tecnologia. Attualmente, è impiegato come dirigente presso una grande azienda italiana.






Facebook Twitter Rss