ANNO 9 n° 198
Allievi marescialli dell’Aeronautica diventano donatori Admo
Il comandante Leonardo Moroni: ''Un gesto di forte solidarietà verso chi soffre''
01/07/2019 - 11:42

VITERBO – Nei giorni scorsi 35 frequentatori dei corsi allievi marescialli dell’Aeronautica militare appartenenti al corso Zephir, Altair II e Blazar II hanno iniziato l’iter per diventare donatori di midollo osseo.

L’iniziativa ha avuto avvio con una conferenza tenutasi presso la Scuola marescialli A.M. a cura della Sezione viterbese dell’Admo (Associazione donatori midollo osseo) lo scorso 16 maggio ed alla quale hanno partecipato gli allievi marescialli dell’Aeronautica militare in istruzione presso l’Istituto di formazione Viterbese.

Nel corso della conferenza sono intervenuti il dottor Marco Morucci, ematologo presso l’ospedale civile viterbese di Belcolle, la vice presidente regionale dell’Admo, Paola Massarelli e la donatrice effettiva Tiziana Riva i quali hanno illustrato i vari aspetti medici e sociali connessi alla donazione del midollo osseo sensibilizzando l’uditorio sulla necessità e sull’importanza di questo gesto.

Successivamente 35 allievi hanno aderito all’iniziativa ed in data 11 giugno 2019 presso la locale infermeria di corpo dopo adeguata visita medica si sono sottoposti al prelievo del sangue, effettuato con il supporto del Centro trasfusionale dell’ospedale di Viterbo e finalizzato alla ''tipizzazione'', operazione necessaria per ricavare il profilo di donatore ed essere iscritto nel Registro italiano donatori midollo osseo.

Il comandante della Scuola marescialli dell’A.M., colonnello Leonardo Moroni, ha evidenziato la grande disponibilità degli allievi marescialli diventati donatori che con ''il loro gesto di forte solidarietà contribuiscono a migliorare la qualità della vita di chi soffre ed in alcuni casi anche a salvare vite umane, un gesto che testimonia il bagaglio di valori etici posseduti dagli allievi marescialli dell’Aeronautica militare''.







Facebook Twitter Rss