ANNO 9 n° 203
Allenatori per la prossima stagione di Serie A (2019-2020)
01/07/2019 - 16:10

In questo periodo di calcio mercato, risulta interessante vedere e commentare non solo le trattative di compravendita dei calciatori, ma anche il mercato allenatori della nuova Serie A TIM 2019/2020. Mai come quest'anno i cambi di mister a livello delle squadre di vertice è stato così interessante. A conti fatti sono 13 le società che hanno confermato il tecnico che le ha guidate nella stagione precedente e 7 quelle che hanno deciso di cambiare, a causa degli scarsi risultati ottenuti. I nuovi tecnici sono stati scelti dopo attente valutazioni da parte dei direttori sportivi e dei presidenti delle varie società.

Tecnici confermati

A seguito di un'ottima annata che ha visto l'Atalanta aggiudicarsi il terzo posto, Gian Piero Gasperini è stato confermato nuovamente tecnico della squadra bergamasca. Il Bologna, invece, salvatosi dalla retrocessione in serie B nelle ultime giornate di campionato, ha mantenuto il proprio tecnico, Sinisa Mihajlovic, arrivato nella città felsinea lo scorso gennaio. La conquista della serie A da parte del Brescia, con il primo posto dello scorso campionato di serie cadetta, ha portato la società del presidente Cellino a prolungare la collaborazione con il mister Eugenio Corini. In Sardegna, il Cagliari ha deciso di mantenere il tecnico trentino Rolando Maran, mentre nella città capitolina, la Lazio ha confermato Simone Inzaghi. Le ultime notizie sul Napoli vedono riconfermato, invece, il tecnico Carlo Ancelotti, visto e considerato l'ottimo lavoro svolto nella stagione calcistica passata. Risiederanno sulle panchine della stagione precedente anche: Fabio Liverani per il Lecce, Roberto D'Aversa per il Parma, Roberto De Zerbi per il Sassuolo, Leonardo Semplici per la Spal, Walter Mazzarri per il Torino e Igor Tudor per l'Udinese.

Cambi di panchina

Dopo cinque stagioni entusiasmanti, che hanno portato alla conquista di 5 scudetti e 4 Coppe Italia consecutive, la Juvetus ha esonerato il proprio allenatore Massimiliano Allegri. Per più di un mese si è vociferato in merito al possibile ingresso di un mister straniero. Infatti, sono stati presi in considerazione lo spagnolo Pep Guardiola e l'argentino Mauricio Pochettino. Tuttavia, la squadra di Torino, a seguito di un'estenuante trattativa, ha ingaggiato l'allenatore toscano Mauzio Sarri. L'Inter, invece, reduce da una stagione al di sotto delle aspettative, ha congedato Luciano Spalletti e, attraverso una clamorosa operazione, ha riportato in Italia l'ex allenatore della Nazionale italiana e della Juventus Antonio Conte. Nuovi arrivi si registrano anche nel Milan e nella Roma con l'introduzione, rispettivamente, di Marco Giampaolo, in arrivo dalla Sampdoria, e del portoghese Paulo Fonseca, che ha lasciato gli ucraini dello Šachtar Donec'k. Il Genoa salvatosi all'ultima giornata dalla retrocessione in serie B ha provveduto a sostituire l'allenatore, ex ct della Nazionale, Cesare Prandelli, con Aurelio Andreazzoli, proveniente dalla squadra toscana dell'Empoli. Dopo la deludente stagione trascorsa sulla panchina della Roma, il tecnico Eusebio di Francesco si è trasferito alla corte del presidente Ferrero, raggiungendo un accordo con la Sampdoria. Infine, nonostante la promozione in serie A, attraverso la vittoria dei playoff di serie B, il Verona di Maurizio Setti ha deciso di non confermare Alfredo Aglietti. Al suo posto è stato ingaggiato il tecnico croato Ivan Juric.




Facebook Twitter Rss