ANNO 10 n° 56
All'Auditorium del Murialdo si continua a ricordare
Ciambella: ''Formeremo degli ambasciatori della Memoria''
27/01/2020 - 19:15

di Massimiliano Vismara

VITERBO - Per continuare a ricordare.

Questa sera, nell'auditorium della parrocchia di San Leonardo al Murialdo, la video testimonianza di Edith Bruck, sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti.

L'evento, organizzato dal centro studi Aldo Moro, ha visto la presenza di numerosi giovani provenienti da vari istituti scolastici superiori di Viterbo e provincia.

Sul palco, ad introdurre i vari interventi, il Patron dell'associazione Jupiter, Salvatore Regoli.

Seduti in sala tra i numerosi presenti anche il presidente dell'associazione Aldo Moro, Aldo Fabbrini, la consigliera Luisa Ciambella e l'onorevole Giuseppe Fioroni.

''Per uno che, come me, è stato tre volte ad Auschwitz questo giorno è sempre una grande emozione - ha detto Fabbrini, poi rivolto ai numerosi ragazzi presenti in sala - voi ragazzi sarete gli ultimi forse a conoscere gli ultimi testimoni viventi di questa vicenda, vi ringrazio della vostra presenza e spero che questo incontro lasci nelle vostre menti qualcosa di importante'ì.

La serata è proseguita con la testimonianza commovente e dai toni forti di Edith Bruck, che attraverso il suo racconto, ha suscitato momenti di grande commozione tra i presenti in sala.

Poi l'intervento di Luisa Ciambella che ha annunciato l'intenzione della Fondazione A. M.. Di creare dei percorsi formativi per avere dei giovani testimoni che perpetuino il ricordo dell'olocausto alle generazioni future.

''Formeremo degli ambasciatori della Memoria - ha esordito la Ciambella - bisogna creare una nuova generazione della memoria, per far si che il ricordo continui ed è per questo che il centro studi istituirà dei percorsi, in primis per i giovani ma aperti a tutti, per formare ambasciatori della memoria che tramandino il ricordo ai giovani di domani''.







Facebook Twitter Rss