ANNO 9 n° 262
Allarme clima, i giovani di Acquapendente chiedono provvedimenti
Approvata la dichiarazione dell'ornitologo Francesco Barberini. A breve una proposta al sindaco
12/09/2019 - 10:23

Da Giordano Sugaroni riceviamo e pubblichiamo.

ACQUAPENDENTE - La prima seduta ufficiale del Consiglio dei Giovani del Comune di Acquapendente, ha sottoscritto la richiesta avanzata dal provetto ornitologo Francesco Barberini di dichiarazione emergenza climatica.

Lo stesso Francesco questa estate aveva inviato copia ufficiale della stessa al sindaco di Acquapendente Angelo Ghinassi affinché avviasse uno specifico iter burocratico di approvazione. La sua richiesta in appena due mesi è stata esaudita.

Dieci in totale le azioni di cui i rappresentanti giovani si faranno carico di avanzare all’Amministrazione comunale: a) controllare le leggi ed i finanziamenti che già ci sono e le direttive europee; b) pianificazione informativa dettagliata sulle azioni già avviate in tutto il mondo da Città e Stati più virtuosi dell’Italia in merito; c) acquisto di mezzi di movimento elettrici; d) acquisto di colonnine per la ricarica degli stessi; e) divieto di utilizzo plastica usa e getta; f) piantare un albero per ogni bambino che nasce; g) acquistare elettricità da chi la produce con fonti rinnovabili; h) costruire piste ciclabili o corsie riservate; i) utilizzo di rastrelliere; l) migliorare la raccolta differenziata.

''Nei prossimi giorni - ha sottolineato il presidente Federico Bacchi - prepareremo una proposta articolata da inviare al sindaco, in cui inseriremo oltre alle proposte di Barberini anche alcune altre che noi stessi nei prossimi giorni valuteremo con attenzione''.

Il giovane Francesco presente alla seduta ha ringraziato il Consiglio.







Facebook Twitter Rss