ANNO 8 n° 229
Alberto Angela mostra le ''Meraviglie'' di Tarquinia e racconta gli etruschi
Mercoledì su Rai1 chiusura in bellezza per il programma record di successi
22/01/2018 - 06:52

TARQUINIA – Ha sempre destato un grande fascino la cultura e la storia del popolo degli etruschi. Così come le terre nelle quali hanno vissuto. Tarquinia e Cerveteri, città testimoni di un passato glorioso, saranno ancora più ammalianti mercoledì sera. Alberto Angela mostrerà infatti a tutta Italia la bellezza del Comune della Tuscia nel suo programma di grande successo “Meraviglie – La Penisola di Tesori”.

Per l’ultima puntata, che andrà in onda alle 21.25 su Rai1 il 24 gennaio, il figlio del noto Piero Angela guiderà gli italiani nel mondo degli etruschi. ''Andremo tra gli etruschi – annuncia Alberto Angela – muovendoci tra le necropoli di Cerveteri e di Tarquinia e gli splendidi reperti del museo di villa Giulia. Avremmo modo di apprezzare la vita quotidiana di questa civiltà''.

Tarquinia sarà dunque tra le meraviglie protagoniste della puntata finale del programma. Una chiusura in bellezza, verrebbe da dire, per uno spettacolo culturale che già dalla prima puntata ha registrato record di ascolti mostrando sul piccolo schermo quanto l’Italia sia ''ricca di tesori'' con le sue bellezze dichiarate patrimonio dell’umanità Unesco.

Tutte le anticipazioni della puntata del 24 gennaio: ''Nella prossima puntata – annunciano dal programma - partiremo dalla Puglia. Dai trulli di Alberobello e da castel del Monte, il capolavoro di arte e di ingegneria voluto da Federico II. Il maestro Riccardo Muti parlerà dello speciale legame che lo unisce alla figura dell’imperatore, e a questo luogo unico al mondo. Andremo poi tra gli etruschi, muovendoci tra le necropoli di Cerveteri e di Tarquinia e gli splendidi reperti del museo di villa Giulia. Avremmo modo di apprezzare la vita quotidiana di questa antica civiltà. Ultima tappa del viaggio, in Veneto. Tra le ville progettate dal Palladio intorno a Vicenza. Oasi di pace per le casate illustri del Veneto, ma anche centri di produzione agricola. Capolavori architettonici i cui echi sono arrivati persino in America, tra il campidoglio di Washington e la villa di Rossella O’Hara''.






Facebook Twitter Rss