ANNO 8 n° 344
Al via il 6° corso per “Sottufficiali di Corpo”
La caserma 'Soccorso Saloni' ha aperto i cancelli ai Marescialli
05/12/2018 - 09:46

VITERBO - La caserma “Soccorso Saloni”, sede della Scuola Sottufficiali dell’Esercito, ha aperto i cancelli, lunedì 3 dicembre 2018, ai Marescialli frequentatori del 6° Corso per “Sottufficiale di Corpo”.

Dopo il saluto del Generale di Brigata Pietro ADDIS, Comandante dell’Istituto, hanno avuto inizio le attività didattiche programmate che si concluderanno il prossimo venerdì 7 dicembre 2018. Il corso, riservato al personale che già ricopre l’incarico presso i diversi Comandi degli Enti/Reparti dell’Esercito Italiano, ha lo scopo di fornire ai frequentatori i principali strumenti per assolvere le mansioni connesse con la posizione di “Sottufficiale di Corpo”, attraverso un percorso formativo volto ad aggiornare e uniformare le conoscenze su tematiche etico-morali e tecnico-professionali.

Durante le prime lezioni del corso, il Sergeant Major Gonzalo R. GONZALEZ, in servizio presso la Scuola Sottufficiali dell’Esercito nell’ambito del “Military Personnel Exchange Program IT-US Army”, ha tenuto una serie di lezioni ai frequentatori, relativamente alla figura del “Command Sergeant Major” nell’esercito statunitense in termini di requisiti, caratteristiche, compiti e attività svolte a diretto supporto dei Comandanti.

La nomina quale Sottufficiale di Corpo comporta l’assunzione di una grande responsabilità. Ad esso, infatti, sono affidate attività di consulenza a sostegno dell’azione del Comandante per quanto riguarda gli aspetti relativi all’etica, al benessere e al morale del personale, con particolare riferimento alle quattro componenti fondamentali: morale, concettuale, fisica e umana. Viene scelto dal Comandante tra i Sottufficiali che maggiormente si sono distinti per condotta irreprensibile e preparazione professionale tenendo inoltre conto dell’anzianità, del periodo di permanenza al reparto e dell’ascendente che il prescelto ha nei confronti del personale del reparto. In sintesi, è la figura alla quale tutti i Sottufficiali, i Volontari e i Graduati di truppa, specialmente quelli più giovani, devono tendere ad assomigliare sentendosi da essa rappresentati.

La Scuola Sottufficiali dell’Esercito ha il compito prioritario di formare Marescialli Comandanti di plotone e Marescialli con specializzazione “Sanità”. L’iter formativo si sviluppa coniugando una didattica di livello universitario con un’intensa attività ginnico-sportiva unitamente ad un impegnativo programma di attività militari, teoriche e pratiche, svolte in sede, in aree e strutture addestrative sul territorio nazionale.

 






Facebook Twitter Rss