ANNO 8 n° 319
Al Palamalè torna la Stella Azzurra-Ortoetruria più bella
Esordio con vittoria, i ragazzi di Fanciullo battono la Petriana
14/10/2018 - 11:09

VITERBO - La Stella Azzurra-Ortoetruria esordisce al PalaMalè in questa stagione con una bella e convincente vittoria sulla Petriana. I ragazzi di Fanciullo dovevano chiarire se le due gare negative precedenti fossero frutto di una serie di infortuni e problemi fisici subìti sin dall'inizio della preparazione od invece se la squadra avesse qualche altro problema da risolvere. La prestazione di ieri contro i capitolini, una delle compagini di maggiore valore dell'intero ranking, ha dimostrato a chi già parlava molto superficialmente di 'crisi', che questa squadra, se messa in condizioni di allenarsi normalmente e completa nel suo roster, può dire la sua con chiunque.

Dopo la palla a due la Stella parte bene, poi subisce il prepotente ritorno di Gori e compagni che piazzano 9 punti di fila, ma è subito attenta a rimettersi in partita grazie a Provvidenza, di Gennaro, Rogani e Toselli che chiudono la prima frazione sul 16-15 per i padroni di casa.

Secondo tempo di grande dinamismo per i biancostellati che dopo tre liberi di Melillo ed una bella sospensione di Gai, rispondono con un jumper di Provvidenza. A Diedhiou ribatte Meroi e dopo il canestro di Martinelli l'Ortoetruria mette una marcia in più. Tripla di Misino, Baldelli e Toselli realizzano da sotto ed in tre minuti uno scatenato di Gennaro marca a referto tre triple ed una realizzazione da due con la quale porta a metà gara i suoi sul + 11 (42-31).

Alla ripresa del gioco è ancora la Stella a fare la partita ed a portarsi sul + 16 (52-36) grazie a Rogani, Baldelli e di Gennaro. Ma la Petriana è squadra di notevole valore che nella difficoltà mette in campo tutto il suo carattere per cercare di recuperare. Massima pressione dei romani, ma Napolitano, fermo da quasi due mesi ed in panchina con una sola settimana di allenamento, avverte Fanciullo che può farcela. Sei i minuti giocati dal lungo biancostellato tra la fine del terzo e l'inizio dell'ultimo quarto che con una prestazione da 8 punti (2 triple), 2 rimbalzi ed una presenza di eccellente qualità, porta un contributo determinante alla causa viterbese. La partita sembra in totale controllo, ma la Petriana è squadra troppo esperta per pensare di tirare i remi in barca. La Stella si adagia troppo sul vantaggio accumulato e sbaglia anche qualche facile conclusione. A 3,47 dal termine l'Ortoetruria è ancora sul + 10 (70-60), vantaggio che si riduce ad 8 punti ad 1,27 dall'ultima sirena, ma che a 35'' secondi dalla fine è su un tranquillizzante 77-70. Canestro di Gori, palla alla Stella che si vede fischiare una assai discutibile infrazione di 8 secondi con Diedhiou che realizza la tripla del -2. Fallo di Gai su di Gennaro che sbaglia entrambi i liberi. Gori lancia in contropiede Ficini, secondo gli arbitri fermato irregolarmente da Provvidenza. Primo libero sbagliato e sul secondo, volutamente tirato per recuperare il rimbalzo, Rogani salta più in alto di tutti e conquista il più importante dei suoi 12 rimbalzi totali.

Gara ben giocata da entrambe le squadre, vibrante e di elevato livello agonistico. Molto bene tutti i giocatori dell'Ortoetruria, autori di una gara intensa e soprattutto di grande carattere, con MVP di Gennaro e con belle prestazioni di Toselli e Meroi. Nella Petriana è ancora Gai il migliore, ma Gori, 28 minuti in campo con 13 punti ed altrettanti rimbalzi, ha detto ancora la sua.






Facebook Twitter Rss