ANNO 8 n° 142
Al Class Club è back to back per il party Prohibido
17/01/2018 - 05:44
di di Annalisa Fortunati

VITERBO - Al Class Club di Viterbo il 19 gennaio va in scena il terzo appuntamento del format PROHIBIDO. Gli elementi essenziali del party sono da un lato gli effetti scenici dati da luci laser e cannoni che sparano CO2, dall'altro il back to back che vede alternarsi in consolle a suon di musica Daniele Quatrini e Matteo Milioni, i due dj resident del locale. Il B2B nel mondo dei club è un pò come i calci di rigore durante una partita di beneficienza: sostanzialmente non esiste senso di sfida e i due dj chiamati a 'duello' si divertono e divertono al tempo stesso il pubblico alternandosi in consolle. Questa settimana abbiamo deciso di chiedere ai due dj resident del Class Club di raccontarci qualcosa di loro per capire insieme il motivo che rende il loro B2B così esplosivo. Li abbiamo contattati al telefono senza preavviso e abbiamo chiesto loro di rispondere alle nostre domande senza filtri e in assoluta libertà.

Ciao ragazzi, raccontateci qualcosa di voi e del vostro percorso

Daniele: 'Ho iniziato a fare il dj nel 1998, da subito ho avuto la fortuna di poter essere presente nelle consolle più importanti di Viterbo e provincia. Questo grazie a Fulvio Franceschini e Filippo Avanzato, proprietari del Remix che,all’epoca ,era il punto di riferimento per i dj della città. I locali ai quali sono stato più legato sono sicuramente il Vitty, l'Imperiale e il Popy And Popy ...e ovunque mi portasse a suonare il mio padre adottivo Sandro Quattrini. Ammetto che il mio cuore non ha battuto mai come per il Class Club. Per me e per tutti gli altri componenti di TheFamily People è come un figlio, a cui ci dedichiamo con passione ogni giorno, tutti i giorni.'

Matteo: 'La passione per la musica dance nasce negli anni 90, quando rimanevo folgorato dai video di Mtv di canzoni come “Around the world” dei Daft Punk. Mi piaceva quel beat e mi iniziai ad interessare al genere. Negli anni, passando dalla domenica pomeriggio dello Zukkabar, Vitty, Rei120, arrivai nel 2006 ad essere il dj resident del Popy disco in un’epoca dove 1 canzone costava 10€ su vinile (ecco perchè non c’erano tutti i i top dj di oggi). Nel 2008 il grande salto. Fui chiamato da Sandro Quattrini nella consolle di quello che fu per 5 anni il locale di riferimento dell’intera provincia ed oltre: il Theatro. Li a soli 20 anni avevo l’onore di far ballare minimo 1500 persone ogni weekend! Al Theatro sono cresciuto tantissimo come dj ,sono uscito dai confini della provincia e ho avuto il privilegio di lavorare con artisti di altissimo livello. Con Daniele, sono stati due percorsi paralleli ma differenti... Io sono più giovane!' - e ride. 'Ci conoscevamo come colleghi e poi ci siamo incontrati per una sorta di scommessa con amici in comune che poi è diventata The Family e Class Club . Il resto lo conoscete.'

Voi siete amici e colleghi ci raccontate come è nato il vostro rapporto?

Daniele: 'Con Matteo per un lungo periodo ci siamo “rincorsi” in vari locali senza poter mai condividere serate insieme, poi grazie a Univercity per una notte ci siamo uniti a suon di vinili e non ci siamo più separati. Ormai andiamo per il sesto anno e non ci sono mai state crisi o litigate, siamo un po’ come fratelli.'

Matteo: 'Lui suonava da qualche anno prima di me, io iniziavo la gavetta...poi l’ho surclassato! Ahahah ! Scherzi a parte, ci divertiamo allo stesso modo in consolle come davanti alla playstation.'

Come definireste il vostro sound?

Daniele: 'House, con contaminazioni tribali.'

Matteo: 'Quelli bravi direbbero eclettico. Con lui abbiamo le stesse basi ma con 2 interpretazioni diverse.'

Sappiamo che entrambi vi state muovendo come producer , quale lavoro discografico vi ha dato maggiore soddisfazione?

Daniele: 'Tra febbraio e giugno 2018 usciranno 5 mie tracks con diverse etichette, quella che aspetto con più curiosità si chiama “El parisuena”, per Freakin’ 909, con i remix di Black Legend e degli Absolut Groovers.'

Matteo : 'Il brano Funk it del 2015 ha avuto ottimi risultati, ma l’attuale Salsa y Cha Cha lo sta raggiungendo.'

Durante il vostro percorso avete condiviso la consolle con grandi artisti. Chi tra questi vi ha ispirato di più?

Daniele: 'Essere il resident del Class Club mi ha dato la possibilità di condividere la consolle con mostri sacri della musica italiana, tra cui, Claudio Coccoluto, The Cube Guys, Federico Scavo, Tommy Vee, Albertino, Fargetta ed Alex Guesta, ma Mauro Ferrucci, Danilo Seclì e Luca Guerrieri sono sicuramente le tre persone a cui devo di più a livello formativo,sia come dj che come producer.'

Matteo : 'Skin per la presenza scenica,ma anche il maestro Coccoluto in vinile è sempre un bello spettacolo.'

Qual è stata la serata più memorabile come dj e che vi è rimasta nel cuore?

Daniele: 'Sicuramente la scorsa estate al Samsara di Riccione, ma credo che il 2018 porterà delle novità importanti che forse sottrarranno il primato a questo ricordo.'

Matteo: 'Ero diciottenne e alle prime armi, credo che il periodo del Popy and Popy mi resterà sempre nel cuore. Ansia a palla ogni sabato, ma alla fine la gente si divertiva e se ne andava col sorriso.

Cosa c'è nella vostra playlist personale in questo momento?

Daniel e:'Salsa y cha cha di Matteo Milioni, devo dirlo per motivi contrattuali'

Matteo: ' Molti file attuali ma spesso , ahime, di scarsa qualità. Coniugare la qualità alla popolarità di un brano al tempo dei social diventa sempre più impegnativo.'

Diteci quali sono le tre tracce di cui non vi stancherete mai

Daniele: 'Hey Boy, Hey Girl dei Chemical Brothers, Space Cowboy di Jamiroquai (accetto anche il remix di David Morales) e Supernature di Cerrone. Poi una cartella a parte la farei per i Daft Punk.'

Matteo : 'Daft Punk- Around The World ,Master & Work - Work, New Order - Blue Monday .'

Vi stiamo chiedendo un atto di estrema onestà. Raccontateci l'altro argomentando tre pregi e tre difetti

Daniele: 'Pregi: Una grandissima cultura musicale, la testa dura e la generosità. Difetti: L’ansia, la puntigliosità e l’ansia, anzi pensandoci bene, posso sostituire la puntigliosità con l’ansia?'

Matteo: 'Considero Daniele una persona dalla spiccata intelligenza , seria sul lavoro e solare. Tra i difetti c'è sicuramente la testardaggine perchè se si incaponisce su una cosa non si sposta neanche di un centimetro, a volte pecca di ingenuità perchè tendenzialmente si fida troppo del prossimo e infine ha il difetto che non riesce a mettersi a dieta perchè troppo goloso. '

Potete anticiparci qualcosa della vostra perfomance del 19 gennaio al Class Club per la notte del Prohibido?

Daniele: 'Due fratelli musicali che si divertono a mettere un disco a testa insieme a centinaia e centinaia di altri amici pronti a stare bene e divertirsi con loro, il tutto condito da super effetti speciali, serve altro?'

Matteo: ' E' prohibido anticiparsi'

Ragazzi l'intervista doppia è finita tutto sommato siete stati bravini

Daniele: ' Si però non mettete la foto nostra che altrimenti la gente pensa che vogliamo fare i fighi'

Matteo: 'Ma mica avrai scritto tutto vero? Taglia che con tutto questo bla bla poi non lo leggono e soprattutto Annalisa cerca di non scrivere troppo da femmina'.






Facebook Twitter Rss