ANNO 8 n° 109
Aggredisce una barista con un pugnale, disposta la perizia psichiatrica
Il 47enne arrestato lo scorso 28 marzo fermato dallo spray al peperoncino
14/04/2018 - 19:00

VITERBO – E’ stato arrestato lo scorso 28 marzo dopo aver aggredito con un pugnale bilama una barista di viale Trieste e, dopo di lei, anche gli agenti arrivati in soccorso. Per l’uomo, un 47enne viterbese, è stata disposta la perizia psichiatrica.

Il dottore Giuseppe Del Signore dovrà, per volontà della difesa, stabilire se L.B. fosse capace di intendere e di volere al momento della presunta aggressione, se sia socialmente pericoloso e se sia capace di seguire coscientemente il processo che lo vede imputato.

Sul 47enne le accuse di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: lo scorso 28 marzo, dopo essere stato derubato di una catenina d’oro – almeno stando a quanto riferito dallo stesso agli inquirenti – sarebbe entrato come una furia di un bar di viale Trieste all’altezza dell’incontro con il quartiere Ellera. Poi armato di un pugnale bilama, si sarebbe scagliato contro la malcapitata. Ferita in maniera non grave al volto, la giovane barista non si sarebbe, però, persa d’animo: spray al peperoncino alla mano, sarebbe riuscita ad allontanare l’uomo fino all’arrivo delle forze dell’ordine. Che giunte sul posto, hanno dovuto fare i conti con la furia di L.B.. l’uomo si sarebbe scagliato anche contro uno degli agenti colpendolo alla spalla.

Immediato l’arresto e la sua convalida di fronte al tribunale viterbese: stando alla versione fornita dall’imputato, il 47enne sarebbe entrato nel locale pubblico alla ricerca dei due marocchini che lo avrebbero in precedenza derubato della collanina d’oro del peso di 12 grammi.

Il 6 luglio l’esito della perizia.







Facebook Twitter Rss