ANNO 9 n° 234
Aggredisce una 85enne per derubarla
Nel mirino della ragazza la preziosa collana d’oro al collo della vittima
18/01/2019 - 01:58

VETRALLA – (b.b.) ''Si era avvicinata per chiedermi delle informazioni. Voleva sapere se conoscessi qualcuno che stava cercando una badante o una donna alla pari. Voleva trovare lavoro o almeno è quello che mi ha fatto credere''. Comincia così il racconto, ricostruito a fatica, dell’anziana donna vittima di un’aggressione e di uno scippo in pieno centro storico a Vetralla, nella primavera di due anni fa.

A 85 anni sarebbe stata avvicinata con una scusa banale, e poi, dopo nemmeno dieci minuti, aggredita alle spalle.

''Mi sono sentita afferrare da dietro. Con forza. Tanta forza – cerca di spiegare – qualcuno mi si è gettato addosso, mi ha fatto quasi cadere a terra. Ero stordita, è stato tutto velocissimo. Quando mi sono ripresa al collo non avevo più la mia collana''.

Una preziosa collana d’oro finemente lavorata. Il regalo di una figlia alla propria madre.

''Poi la donna è scappata. Aveva la stessa altezza e corporatura della persona con cui avevo parlato pochi minuti prima di fronte alle poste''.

Da qui la denuncia ai carabinieri e il riconoscimento fotografico che ha portato all’identificazione della presunta autrice del furto con strappo, ora alla sbarra.

''Non ho un occhio e per questo ci vedo male. Ci sento anche peggio – conclude l’85enne – al momento non riuscirei a riconoscerla. Questi giovani cambiano dall’oggi al domani, ma quando sono andata in caserma avevo le idee chiare. Se qualcuno mi aveva appena rubato la collana, quel qualcuno era proprio lei''.

La ragazza, originaria dell’Est Europa, assente in aula, rischia ora una condanna fino a diversi anni di reclusione e oltre mille euro di multa.

All’udienza del prossimo 20 giugno, la discussione e la sentenza.






Facebook Twitter Rss