ANNO 9 n° 322
ADEGUAMENTO ISTAT
28/10/2014 - 16:28
di Fabio Olivieri

Chiunque abbia avuto a che fare con l’affitto di un immobile si è confrontato con l’adeguamento del canone di locazione.

Esso non è nient’altro che una rivalutazione annua dell’importo dell’affitto calcolata in base “..all’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (F.O.I.) al netto dei tabacchi..” e lo si può trovare sul sito dell’ISTAT (clicca qui).

Non per tutti i contratti di locazione è prevista la medesima percentuale di adeguamento.

Ad esempio per un contratto di tipo concordato (3+2, transitorio, studenti) e per un contratto diverso dall’abitativo (negozi, uffici, etc) l’aggiornamento applicabile è del 75% dell’indice pubblicato dall’ISTAT mentre per un contratto libero (4+4) può essere anche del 100%.

Clicca e calcola l’adeguamento.

 





Facebook Twitter Rss