ANNO 9 n° 198
Ad Oriolo Romano la presentazione del Meeting Nazionale delle Comunità dei Borghi Autentici d'Italia
17/06/2019 - 17:32

Riceviamo e pubblichiamo dal Comune di Oriolo Romano

ORIOLO ROMANO - Si è svolta il 17 giugno presso la Sala del Consiglio del Comune di Oriolo Romano, la conferenza stampa di presentazione del Meeting Nazionale delle Comunità dei Borghi Autentici d’Italia, dal titolo 'Sulla cura della casa comune', previsto dal 27 al 30 giugno prossimi proprio nel caratteristico Borgo Autentico. Un importante momento di riflessione dedicato alla “cura della casa comune”, con evidente richiamo all’enciclica 'Laudato si'' di Papa Francesco, che ispirerà i temi di discussione dei quattro focus aperti al pubblico di venerdì 28 e sabato 29 giugno

Un flusso ben congeniato di spunti, suggestioni e testimonianze per delineare quel difficile intreccio che oggi intercorre tra qualità ambientale, stili di vita e futuro delle comunità locali. A fronte all’evidenza dei cambiamenti climatici vi è l’assoluta necessità di diffondere una logica resiliente. Lo stile di vita moderno considerando la Terra 'un baule pieno di risorse a servizio dell'essere umano' produce ingiustizia sia sociale con la creazione di una grande e diffusa povertà sia ecologica con la devastazione di interi ecosistemi. Contro queste minacce, le comunità locali (amministratori, cittadini e associazioni) sono chiamate a sperimentare concretamente le sfide della riduzione dei consumi, della mobilità dolce, della ricerca di fonti alternative, dell'arresto del consumo del suolo, del riuso e dell'economia circolare.

È dal basso che deve partire una vera e propria conversione ecologica. Non solo denuncia, ma - come afferma Francesco - occorre porsi la domanda su cosa è possibile fare insieme per «uscire dalla spirale di autodistruzione in cui stiamo affondando», aprendo così alla possibilità di 'esercitare una sana pressione su coloro che detengono il potere politico, economico e sociale'.

L'esortazione di Francesco è che 'tutti possiamo collaborare come strumenti di Dio per la cura della creazione, ognuno con la propria cultura ed esperienza, le proprie iniziative e capacità'.

Tra i presenti alla Conferenza stampa il Vicepresidente Vicario dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia Gianfilippo Mignogna (Sindaco di Biccari) ed Emanuele Rallo, primo cittadino di Oriolo. “Il nostro comune ha sulle spalle un lungo percorso sui temi della sostenibilità ambientale e sociale – ha dichiarato lo stesso Rallo. “Ospitare oggi il Meeting Nazionale delle Comunità dei Borghi Autentici d'Italia incentrato proprio sulla cura della casa comune, quindi, ci onora e ci gratifica. I forum che si svolgeranno nella splendida cornice di Palazzo Altieri sono di altissima qualità e l’intera offerta del Meeting rappresenta una reale alternativa, anche culturale, ai luoghi comuni oggi dominanti. L'Italia dei piccoli centri, dei territori provinciali, non è un residuo del passato, ma si configura come la vera opportunità di ricostruzione di un Sistema Italia che aveva perso il proprio baricentro e l’identità delle singole comunità. Identità intesa non come un piccolo orizzonte confortante, bensì come visione del mondo che è orgogliosa di rivendicare la propria specifica irriducibilità. I Borghi Autentici hanno raccolto ormai da molti anni una sfida decisiva nel voler rileggere l'Italia dei centri minori e dei territori interni. Oggi siamo al salto di qualità: il dibattito pubblico non può più ignorare la questione di chi si percepisce marginale e in tal senso Oriolo intende fare la sua parte. Ne discuteremo sia nei forum, sia con gli scrittori Fabio Balocco e Franco Arminio, divertendoci poi con musica popolare di grandissimo coinvolgimento e concludendo simbolicamente il Meeting nella nostra Faggeta patrimonio UNESCO. Borghi Autentici è una realtà importante e stimolante che con il suo lavoro è ormai diventata un presidio territoriale imprescindibile, tale da rappresentare un'occasione da cogliere per tutti i comuni del Lazio”.

Nel presentare il programma del Meeting di Oriolo Romano Gianfilippo Mignogna, intervenuto a nome dell’intero sodalizio nazionale, ha ringraziato il Sindaco Rallo, l’intera comunità di Oriolo Romano, il Parco Naturale Regionale di Bracciano e Martignano e le Associazioni di Oriolo che stanno contribuendo per la buona riuscita della manifestazione. 'Un particolare vivo ringraziamento va alla Regione Lazio per il fondamentale sostegno dato a questa manifestazione, che riteniamo utile e fondamentale per ricordare costantemente le responsabilità di ciascuno nel prendersi cura del Pianeta e per individuare azioni coerenti e concrete per contribuire ad abbassare la nostra impronta ecologica Saranno quattro giorni all’insegna della tenacia e della resilienza che da sempre contraddistinguono i borghi più piccoli. Abbiamo voluto declinare il concetto di sostenibilità anche a livello enogastronomico, lasciando spazio a tanti prodotti tipici di differenti angoli d’Italia, realizzati perseguendo la filosofia della maggiore qualità, del presidio agricolo del territorio, e della cura delle proprie radici culturali ed identitarie. Un perfetto parallelismo con le tematiche trattate durante i focus, insomma, per un Meeting intenso ma coeso e coerente, capace davvero di stimolare una passione per la cura del mondo. Passione che dobbiamo trasmettere ai nostri figli dando prova di coerenza nei nostri comportamenti individuali, familiari e collettivi”.

Numerosi i partner e patrocinatori del Meeting nazionale: Legambiente, Cittadinanzattiva, Alleanza per la mobilità dolce, Piccoli Comuni del Welcome, Fondazione Futurae Onlus, l'Unione nazionale delle Pro Loco d'Italia, Museo di Palazzo Altieri, e in primis l'Associazione culturale Oriolo Romano e la Pro Loco.

L’intera manifestazione avrà inizio, come detto, giovedì 27 giugno a partire dalle ore 19.00 con l’apertura degli stand delle varie delegazioni regionali dei Borghi Autentici, che ospiteranno anche i Piccoli Comuni del Welcome, l’inaugurazione ufficiale e il concerto per le vie del centro storico della Banda Municipale di Oriolo Romano.

Nei giorni del meeting funzioneranno stand enogastronomici con prodotti e produttori provenienti da varie parti d'Italia (degustazioni e street food delle regioni Sardegna, Liguria, Emilia Romagna, Lazio, Abruzzo, Basilicata, Puglia, Sicilia) e Associazioni nazionali che porteranno le loro proposte ed iniziative (Cittadinanzattiva, Legambiente, Alleanza Mobilità Dolce, Rete dei piccoli comuni del Welcome, Associazione Laudato Si'). Sarà allestito e animato uno spazio dedicato a famiglie e bambini per ritornare a giocare per strada riprendendo la tradizione del 'gioco antico'.

Franco Arminio presenterà il suo libro 'Resteranno i canti' e Fabio Balocco il suo 'Lontano da Farinetti'. Tutte le sere sarà offerto ai visitatori almeno un evento musicale con l'esibizione di gruppi artistici della cultura etnografica popolare di varie parti d'Italia: l'Associazione bandistica G.Puccini di Oriolo Romano; la Banda Rulli Frulli di Finale Emilia composta da bambini e ragazzi; l'Orchestra Popolare la Notte della Taranta composta da artisti del Salento; il Gruppo folcloristico La Racchia di Vejano (VT); il Progetto Musicale Accipiter, folk-pop-funk del Sud (Accettura).

Il programma completo è disponibile a questo link:

https://www.borghiautenticiditalia.it/meeting-delle-comunita-dei-bo






Facebook Twitter Rss