ANNO 9 n° 230
''Abbiamo disputato una buona gara''
Viterbese, mister Calabro analizza la sconfitta di Potenza: ''Se i tre episodi costruiti fossero stati concretizzati, adesso parleremmo di un'altra partita''
21/04/2019 - 06:50

di Rocco Nigro

POTENZA - ''Abbiamo disputato una buona gara e se i tre episodi costruiti fossero stati concretizzati, adesso parleremmo di un'altra partita''. Sono le parole di mister Antonio Calabro a conclusione della gara di Potenza. ''Ho preferito fare un turn over piu' sostanzioso rispetto alle ultime volte - ha aggiunto il tecnico della Viterbese - proprio perché la posta in palio nella gara di mercoledì in coppa contro il Monza sarà molto diversa da oggi''.

Dove, ad onor del vero in campo si è vista una sola squadra: il Potenza di mister Peppe Raffaele il quale, nonostante le perdite per infortunio nel corso dei primi minuti di gioco di due pedine importanti, Coccia e Carlos Franca, ha praticamente compresso per 90' in area di rigore la Viterbese. Una squadra stanca e rinunciataria specialmente nella prima frazione di gioco. Di questo ne è per primo convinto lo stesso tecnico laziale il quale aggiunge:

''Non mi è piaciuta la squadra soprattutto nel primo tempo. Ho visto una squadra stanca dal punto di vista fisico non mentale. Cosa ben diversa nel secondo tempo dove, con gli inserimenti in campo di Vandeputte, dell' autore della rete Damiani, di Ngissah e di Pacilli la manovra si è resa più pericolosa almeno in due o tre occasioni''. E alla domanda se giocare mercoledì alla corte del presidente Berlusconi provoca qualche problema di ordine psicologico il tecnico della Viterbese ha concluso dicendo: ''Assolutamente no. Per noi resta un motivo di orgoglio più che altro per il tragitto fin ora fatto. Abbiamo superato squadre del calibro della Ternana, Teramo, Pisa, Trapani. Oggi guardando al risultato ci può stare che abbiamo abbassato il livello di attenzione, proprio perchè sappiamo bene che mercoledì, per noi, c'é una partita importante''.

A questo punto la speranza è che la Viterbese trovi quella concentrazione giusta e quelle forze fisiche indispensabili per poter conquistare sia in quel di Monza e soprattutto tra le mura amiche l' ambito trofeo che tra l' altro, consentirebbe la quadra del presidente Camilli di affrontare al meglio i play off e chissà anche ottenere la vittoria finale nonostante tutte le disavventure giudiziarie di inizio stagione.






Facebook Twitter Rss