ANNO 9 n° 53
''Abbiamo dato continuità ai risultati''
Viterbese, Calabro soddisfatto per la prova dei suoi: ''Tutti danno una mano''
11/02/2019 - 06:50

MONOPOLI - Terza vittoria consecutiva (quarta sommando quella in Coppa Italia) e quinta nelle ultime sette gare di campionato per la Viterbese, che supera a pieni voti l'esame di maturità in casa di un Monopoli che davanti al suo pubblico non cedeva il passo da settembre. Al Veneziani gli uomini di Antonio Calabro sono stati bravi a mettere in discesa la gara nella prima frazione, per effetto delle reti di Polidori e Rinaldi, confermando poi quella solidità difensiva già emersa nelle precedenti uscite con Bisceglie e Siracusa e che ha fruttato il settimo clean sheet in campionato: ''Sono contento del risultato – esordisce in sala stampa il tecnico cimino - e della prestazione che ci ha permesso di raggiungerlo. Ho chiesto alla squadra cose che ha fatto, vincere a Monopoli non è mai semplice perché servono sacrificio, organizzazione tattica e unità d'intenti. Abbiamo dato continuità ai risultati, questo aspetto fa felice me, la squadra e la società. Gli impegni di Coppa si sono fatti sentire sulle gambe sia per noi che per loro. Il Monopoli non ha mai decelerato ed è sempre stato sul pezzo, a livello di atteggiamento è un avversario che non manca mai. Siamo stati bravi a resistere''.

Tra le note positive anche le prestazioni dei singoli, a partire da Polidori: ''Non potendo lavorare su gambe e tecnica perché abbiamo poco tempo per allenarci, stiamo lavorando sulla testa. Questi ragazzi sono mentalmente predisposti per formare un gruppo, tutti danno una mano. I difensori partecipano alla manovra offensiva e gli attaccanti aiutano in difesa. Ragionando così si può fare meno fatica. Quando arrivi e hai poco tempo devi cercare di fare le cose essenziali che formano la mentalità. Ho lavorato sulle distanze, sui concetti offensivi e difensivi che per me sono basilari. Per adesso ci stanno dando soddisfazioni, ma è normale che il processo di crescita si debba ancora completare. Abbiamo giocatori che sanno quello che devono fare in campo e leggere bene le situazioni, il nostro momento positivo dipende da queste capacità''.

Con sei gare ancora da recuperare, la tripletta permette adesso di guardare avanti in classifica, con la zona playoff ormai a tiro: 'Non ci poniamo nessun obiettivo – conclude Calabro - da adesso a maggio abbiamo due incontri a settimana e non posso ingolfare la mente dei giocatori. Dobbiamo ragionare partita per partita'.






Facebook Twitter Rss